"È con il cuore a pezzi che oggi annuncio le mie dimissioni dal Congresso. Questa è la cosa più difficile che abbia mai dovuto fare, ma credo che sia la cosa migliore per i miei elettori, per la mia comunità e per il nostro paese”, così la deputata statunitense Katie Hill ha annunciato pubblicamente le sue dimissioni dal Parlamento americano dopo lo scandalo a luci rosse che l'ha travolta in pieno a seguito della pubblicazione di alcuni scatti hot che hanno portato alla luce segreti intime della donna. Lo scandalo è scoppiato alcuni giorni fa quando il giornale britannico Daily Mail ha pubblicato alcune foto della 32enne texana nuda e in atteggiamenti intimi con la sua assistente parlamentare, la 24enne Monica Desjardins. Gli scatti mostrano la deputata repubblicana mentre bacia la sua giovane collaboratrice ma anche mentre le spazzola i capelli completamente nuda o, sempre senza vestiti, fuma da un bong, una pipa di solito usata per fumare marijuana.

Relazione a tre con marito e assistente

Non solo, gli scatti hot hanno portato alla luce anche un particolare tatuaggio all'inguine che ha scatenato ulteriori polemiche: una croce di ferro, un simbolo e una decorazione militare utilizzata dall'Impero tedesco e dalla Germania nazista. Un segno che ha permesso ai suoi oppositori di accusarla di ipocrisia perché Hill aveva criticato alcuni post su Facebook che includevano una croce dall'aspetto simile. Gli scatti rivelati dal Daily sarebbero stati pubblicati dallo stesso ex marito della donna online su alcuni siti di scambio di coppia al tempo in cui i due erano ancora insieme e l'uomo e le due donne avevano intrapreso una relazione a tre. È lo stesso giornale a rivelarlo raccontando di alcune chat hot prima che la relazione a tre si interrompesse quest'estate, quando Hill ha detto al marito e alla sua amante che voleva concentrarsi solo sul lavoro.

La deputata indagata dal comitato etico della Camera

Messaggi che confermano i sospetti della stessa Katie Hill che, sempre sui social, ha accusato l'ex marito della diffusione delle foto dopo la sua richiesta di divorzio. La relazione tra Desjardins, Hill e Heslep sarebbe iniziata nel 2017 poco dopo che la 24enne ha iniziato a lavorare per la deputata. Il giornale inglese racconta di messaggi e foto bollenti fino a quando c'è stata la rottura, forse causata da un altro uomo con cui la deputata avrebbe intrapreso una nuova relazione, non accettata dal marito. "Sono rattristata dal fatto che la questione profondamente personale del mio divorzio sia stata resa pubblica e le vendette del mio ex abbiano coinvolto la vita e la reputazione di persone estranee" ha scritto la deputata che ha inviato una lettera ai suoi elettori, ammettendo e scusandosi per la relazione e aggiungendo che "sta cooperando pienamente con il Comitato Etico del Congresso".  Il comitato etico della Camera infatti ha annunciato mercoledì che sta indagando sul rapporto tra Hill e la sua assistente che potrebbe violare le regole del Congresso.

Katie Hill accusa il marito: "Una vendetta"

"Sto per divorziare da un marito violento che sembra determinato a cercare di umiliarmi. Sono disgustata dal fatto che i miei avversari cerchino di sfruttare una questione così privata per fini politici ", ha scritto la deputata ricordando che "rivelare foto intime con l'intenzione di pubblicarle è un crimine e l'autore dovrebbe essere punito nella misura massima consentita dalla legge". La deputata si è già rivolta alla polizia che ora sta indagando.