3 Marzo 2018
11:32

Omicidio del giornalista Jan Kuciak: “Rilasciati i sette italiani arrestati”

La polizia slovacca ha rilasciato gli italiani arrestati giovedì nell’ambito delle indagini sull’omicidio del giornalista Ján Kuciak e della sua fidanzata. Sono scaduti i termini della custodia cautelare senza aver individuato le prove per passare a una accusa formale.
A cura di Susanna Picone

La polizia slovacca ha rilasciato la notte scorsa i sette italiani che erano stati arrestati in connessione con l'omicidio del giornalista Jan Kuciak e della sua fidanzata, Martina Kusnirova, uccisi una settimana fa in casa. A darne inizialmente notizia è l'agenzia di stampa ceca, Ctk, poi è arrivata anche la conferma della polizia. Gli italiani fermati in relazione alla morte del giovane giornalista slovacco sono stati rimessi in libertà intorno alla mezzanotte e uno di loro è stato portato in ospedale per dolori al petto e poi è stato dimesso. Non ci sarebbero elementi sufficienti per tenerli in carcere e così dopo i loro interrogatori, scadute le 48 ore, gli avvocati difensori avrebbero ottenuto il rilascio.

Tra i fermati l'imprenditore Antonino Vadalà e diversi membri della sua famiglia – I sette italiani (Antonino Vadalà, imprenditore al centro del reportage del giovanissimo giornalista, Bruno Vadalà, Sebastiano Vadalà, Diego Rodà, Antonio Rodà, Pietro Catroppa, di 54 anni, e Pietro Catroppa di 26 anni) erano stati arrestati giovedì in connessione con l'omicidio di Jan Kiciak il quale, nel suo ultimo articolo, descriveva le attività di persone vicine alla Ndrangheta e i loro affari con i fondi europei in Slovacchia.

Slovacchia in piazza per il giornalista – In Slovacchia migliaia di persone hanno partecipato alle manifestazioni organizzate per ricordare il giornalista ucciso. Circa 25mila persone, secondo gli organizzatori, si sono riunite venerdì sera a Bratislava e altre manifestazioni si sono svolte in una dozzina di altre città in tutto il Paese. “Giornalisti, non temete, siamo con voi!”, si legge su alcuni cartelli sventolati dai manifestanti.

Pride di Istanbul, cariche della polizia sul corteo: arrestate 200 persone tra attivisti e giornalisti
Pride di Istanbul, cariche della polizia sul corteo: arrestate 200 persone tra attivisti e giornalisti
Professoressa italiana uccisa dal marito in Inghilterra, alla mamma: ”Sono vittima di continue violenze”
Professoressa italiana uccisa dal marito in Inghilterra, alla mamma: ”Sono vittima di continue violenze”
Scompare nel nulla senza tracce, il cadavere trovato in un tombino della sua villa quatto anni dopo
Scompare nel nulla senza tracce, il cadavere trovato in un tombino della sua villa quatto anni dopo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni