703 CONDIVISIONI
Covid 19
18 Luglio 2022
13:02

L’Ecdc dice che ricoveri e morti Covid aumenteranno in Europa: “Quarte dosi agli over 60 subito”

Secondo l’Ecdc, in Europa è iniziata una nuova ondata Covid guidata da Omicron 4 e 5 e nonostante non ci siano prove di una maggiore gravità della malattia causata da queste due varianti il numero dei ricoveri e dei decessi, in aumento da 5 settimane, è destinato a crescere: “Agire ora con le quarte dosi di vaccino”.
A cura di Ida Artiaco
703 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

In Europa sta iniziando una nuova ondata Covid guidata da Omicron 4 e 5 e nonostante non ci siano prove di una maggiore gravità della malattia causata da queste due varianti il numero dei ricoveri e dei decessi, in aumento da 5 settimane, è destinato a crescere.

È quanto ha spiegato il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) in una nota, con la quale ha invitato i governi dei Paesi Ue a correre ai ripari procedendo quanto prima con le campagne delle quarte dosi di vaccino per gli over 60, così come raccomandato dalle autorità europee.

Dallo scorso 26 giugno, infatti, i tassi di notifica dei nuovi casi Covid-19 sono in aumento, in particolare quelli tra le persone di età pari o superiore a 65 anni, di cui si è registrato un incremento in 23 dei 27 paesi europei. "Ciò è dovuto ad una nuova ondata, guidata dalle varianti di interesse (VOC) BA.4 e BA.5 – si legge nel comunicato dell'Ecdc -. Attualmente, non ci sono prove di una maggiore gravità della malattia causata da BA.4 e BA.5 rispetto ai BA.1 e BA.2, ma l'aumento della trasmissione virale tra i gruppi di età più avanzata sta iniziando a provocare un maggior numero di malattie gravi".

Stando ai numeri diffusi dall'Agenzia europea, "al 10 luglio 2022, 12 paesi hanno segnalato una tendenza all'aumento dei ricoveri/occupazioni in ospedale o in terapia intensiva rispetto alla settimana precedente. Sebbene i tassi di mortalità nell'UE/SEE siano rimasti stabili nelle ultime cinque settimane, i modelli epidemiologici condotti dall'Ecdc indicano che sia i tassi di notifica dei casi che i tassi di mortalità aumenteranno. Le persone di età superiore ai 60 anni e con comorbilità sottostanti rimangono a maggior rischio di malattia grave".

Da qui l'importanza di procedere con la somministrazione delle quarte dosi di vaccino. "I modelli matematici – afferma l'Ecdc – suggeriscono chiari vantaggi di un lancio immediato di un secondo booster per proteggere le persone di età superiore ai 60 anni. Pertanto, l'introduzione anticipata della quarta dose dovrebbe essere presa in considerazione non solo per la popolazione di età pari o superiore a 80 anni, ma anche per gli adulti di età compresa tra 60 e 79 anni e gli individui con patologie pregresse indipendentemente dall'età per prevenire malattie gravi e salvaguardare il sistema sanitario. Ciò sarebbe particolarmente rilevante e di impatto nei paesi in cui l'onda BA.4/5 sta iniziando o non ha ancora raggiunto il picco".

"Le infezioni sono di nuovo in aumento in tutta l'UE e con questo aumento assistiamo anche a un aumento dei casi gravi, dei ricoveri ospedalieri, dell'occupazione in terapia intensiva e della mortalità. Dobbiamo agire ora per affrontare questo problema e intensificare le azioni per aumentare la protezione anche in previsione di ulteriori ondate autunnali e invernali. La vaccinazione rimane la nostra protezione più efficace", è stato il commento di Stella Kyriakides, Commissaria UE per la Salute e la sicurezza alimentare.

La direttrice dell'Ecdc, Andrea Ammon, si è detta "consapevole che per affrontare queste sfide sarà necessario uno sforzo significativo da parte delle autorità sanitarie pubbliche e della società in generale. Ma ora, all'inizio di una nuova ondata, è il momento di fare uno sforzo concertato per mettere a posto ogni pezzo di questo puzzle. È urgente stabilire sistemi di sorveglianza solidi e integrati che siano sostenibili e resilienti in caso di arrivo di una nuova pandemia. La disponibilità di numerosi vaccini sicuri ed efficaci significa che ogni singola infezione da Covid-19 prevenuta ora è una potenziale vita salvata".

703 CONDIVISIONI
31877 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni