Nuovo allarme Coronavirus a bordo di una nave da crociera. Questa volta l'emergenza è scoppiata sulla Anthem of the Seas della Royal Caribbean, ferma al largo nei pressi di New York, nello stato del New Jersey, dopo aver fatto tappa in Cina. Quattro passeggeri sono stati trasferiti in ospedale per valutare la loro eventuale positività al Coronavirus 2019-nCoV. Ventisette persone sono state fatte sbarcare questa mattina a Bayonne e messe in quarantena per alcune ore. Il sospetto era che potessero avere contratto la polmonite letale. Ventitré di queste, tutte di origine cinese, sono state poi dimesse, dopo il risultato negativo dei test, mentre per gli ultimi quattro è stato deciso il ricovero per ulteriori accertamenti e in via precauzionale, come ha precisato il governatore Phil Murphy. Secondo quanto scrive il New York Post, uno dei passeggeri proveniva dalla Cina e aveva avuto la febbre mentre era a bordo della nave. Il Centers for Disease Control and Prevention, l'ente governativo che si occupa della salute pubblica, ha fatto sapere che il gruppo che è stato posto in isolamento per qualche ora sarà messo su un aereo e rimandato in Cina.

La compagnia ha fatto sapere ai media americani che la situazione a bordo, dove sono ospitate 4900 persone oltre a 1800 membri dell'equipaggio, è sotto controllo dopo che sono stati messi in atto tutti i protocolli medici per far fronte all'emergenza da Coronavirus, che finora, partita dalla città cinese di Wuhan, ha causato più di 600 morti e 31mila contagi accertati. Negli Stati Uniti i casi positivi all'infezione sono dodici. È questa la terza nave da crociera, su cui vengono svolti accertamenti. Dopo il caso della Costa Smeralda, rimasta per ore al largo di Civitavecchia dopo che erano stati segnalati alcuni casi sospetti, è stata la volta della nave da crociera Princess in Giappone, dove 20 passeggeri sono risultati positivi al Coronavirus. Sono stati messi in quarantena nella città portuale di Yokohama in totale 3.700 passeggeri e lavoratori, tra cui 35 italiani.