Papa Francesco apre lo scontro con la Casa Bianca. In un'intervista rilasciata alla Reuters il Santo Padre ha duramente criticato l'amministrazione Trump per la sua decisione di separare le famiglie dei migranti al confine con il Messico, in virtù delle nuove politiche sull'immigrazione stabilite dagli Stati Uniti secondo che perseguono penalmente tutti i migranti colti ad attraversare illegalmente la frontiera col Messico, detenendo gli adulti in prigione mentre i loro figli vengono trattenuti in strutture protette, sovente all'interno di vere e proprie gabbie. Francesco ha dichiarato che condivide le indicazioni dei vescovi cattolici statunitensi che hanno definito la separazione dei bambini dai loro genitori "contraria ai nostri valori" e "immorale". "Non è facile, ma i populismi non sono la soluzione", ha affermato il Papa.
"Io mi schiero con l'Episcopato", ha detto il Papa, aggiungendo che i populisti "stanno creando una psicosi" sulla questione dell'immigrazione, e che società sempre più vecchie, come quella europea, rischiano invece "un inverno demografico grande", e hanno per questo bisogno degli immigrati. Senza immigrazione, ha aggiunto, l'Europa "diverrà vuota".

Aquarius, Papa Francesco: "Non si deve respingere chi arriva"

Sempre parlando dell'immigrazione, Bergoglio ha commentato anche la vicenda dell'Aquarius, la nave costretta a sbarcare a Valencia i 629 migranti che aveva raccolto in mare perché il governo italiano ha negato l'accesso ai porti. "Credo che non si debba respingere la gente che arriva, si devono ricevere, aiutare e sistemare, accompagnare e poi vedere dove metterli, ma in tutta l'Europa", ha detto il Francesco, rispondendo a una domanda sulle decisioni assunte dal governo e dal ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Papa Francesco: "Donne a capo dei dipartimenti del Vaticano, ma no al sacerdozio"

Per finire Papa Francesco ha parlato anche del futuro della Chiesa Cattolica, che è "sulla strada". Il pontefice ha inoltre spiegato di voler nominare altre donne a capo dei dipartimenti in cui è organizzato il Vaticano, perché le donne sono più capaci di risolvere i conflitti, anche se non ciò non deve portare al "maschilismo in gonna". Bergoglio ha tuttavia escluso il sacerdozio femminile: "Giovanni Paolo II è stato chiaro e ha chiuso la porta e io non torno su questo. Era una cosa seria, non una cosa capricciosa".