Una rapina in perfetto stile "Casa di Carta", la famosa serie tv targata Netflix, di cui è da poco stata distribuita la terza e attesissima stagione. E' successo a Città del Messico dove un gruppo di banditi è riuscito a rubare oltre due milioni di dollari dalla Zecca dello Stato, la cosiddetta "Casa de la moneda". Il colpo è stato messo a segno nella giornata di ieri e all'orario di apertura dell'edificio federale. Proprio come nel famoso prodotto tv, il gruppo di malviventi, armati, ha seminato il panico e reso inoffensive le guardie presenti.

In pochissimi minuti sono riusciti a impossessarsi di banconote, monete commemorative d'oro e gioielli, per un valore totale di 50 milioni di pesos, pari a 2,5 milioni di dollari. Subito dopo si sono dati alla fuga a bordo di alcune motociclette proprio come i protagonisti della serie Netflix dal successo planetario, prima dell'arrivo delle forze dell'ordine. Per fortuna nessuno è rimasto ferito, ma le forze dell'ordine ipotizzano la presenza di una talpa nell'edificio. Come ha dichiarato il responsabile della pubblica sicurezza della città, Jesús Orta Martínez, i rapinatori si sono diretti subito nel caveau che contiene il denaro, che era incredibilmente aperto. Tuttavia, la sicurezza sarebbe in possesso di alcuni video ripresi dalle telecamere di sorveglianza che mostrerebbero i rapinatori a volto scoperto e che saranno acquisiti dagli inquirenti per rintracciarli.

Non è la prima volta che la Zecca messicana viene fatta oggetto di una rapina, come è già successo lo scorso anno. Questa volta sono state portate via anche le monete d'oro, conosciute come ‘centenarios‘ e del valore di 50 pesos l'una, che erano state coniate nel 1921 per il centenario dell'indipendenza del Messico dalla Spagna. La procura locale ha aperto un'indagine, come riferiscono fonti locali, mentre la polizia ha fatto sapere che il commando che ha messo a segno il colpo sarebbe stato formato da 6 persone.