Grave incidente aereo nelle scorse ore in Messico dove un velivolo della compagnia aerea Aeromexico che effettuava un volo di linea è precipitato poco dopo il decollo dall'aeroporto Guadalupe Victoria di Durango, nel centro-nord del Paese, prendendo fuoco. A bordo del velivolo viaggiavano 101 persone tra passeggeri e membri dell'equipaggio, tra cui alcuni bambini, ma miracolosamente sono tutti vivi. A confermarlo è stato prima il governatore dello Stato di Durango, Josè Rosas Aispuro Torres, cheha ordinato i soccorsi e poi la stessa compagnia aerea che operava il volo AM2431. Al momento il bilancio dell'incidente avvenuto nel pomeriggio di martedì ora locale è di 85 feriti di cui però solo 49 trasportate in ospedale. I casi più gravi sono due tra cui un pilota, ma nessuno di loro sarebbe in pericolo di vita .

L'aereo coinvolto è un Embraer 190 con targa XA-GAL, che ha all'attivo circa 10 anni di voli ed è gestito da Aeromexico dal 2014. Come ha comunicato la compagnia, sull'aereo diretto a Città del Messico c'erano 88 passeggeri adulti, nove minori tra cui due bambini e quattro membri dell'equipaggio, tra cui due piloti e due assistenti di volo. La compagnia aerea ha confermato anche che no ci sono perdite umane, grazie all'azione tempestiva dell'equipaggio e degli stessi passeggeri. In una conferenza stampa, Andrés Conesa, Direttore Generale del Grupo Aeroméxico, ha dichiarato: "Il nostro cuore è con le persone colpite e le loro famiglie. Siamo profondamente rattristati da questo incidente e vorremmo ribadire, prima di tutto, che la famiglia del Gruppo Aeromexico estende il suo sostegno, i suoi pensieri e le sue preghiere alle persone colpite e alle loro famiglie. Stiamo facendo tutto ciò che è in nostro potere per assistere loro e le loro famiglie ".

Secondo una prima ricostruzione dell'accaduto fornita dal portavoce della Protezione civile locale, Alejandro Cardoza, l'aereo, che era diretto a Città del Messico, era appena decollato quando circa cinque minuti dopo ha avuto una avaria e ha effettuato un atterraggio d'emergenza in un campo a pochi chilometri dall'aeroporto. L'ipotesi è che l'aereo non sia riuscito a realizzare completamente l'operazione di decollo ed è caduto al suolo dopo la fine della pista, incendiandosi. Lo stesso governtaore ha spiegato che "le condizioni meteorologiche erano sfavorevoli, stava grandinando, c'era una tempesta di vento e per questo forse a un certo punto il pilota ha voluto interrompere la partenza, senza però riuscire a ripartire". "L'aereo era appena decollato quando è stato come colpito da una forte raffica di vento e ha sbandato", hanno raccontato invece alcuni passeggeri. Sulle cause esatte dello schianto sono state avviate le indagini del caso ma ci vorranno mesi per ricostruire esattamente cosa sia avvenuto prima dello schianto.