Ancora una giornata di violenza e paura a Londra, ma stavolta non a causa del terrorismo islamico: quattro adolescenti sono stati feriti in modo grave e sei persone tratte in arresto in seguito a un'aggressione armata, l'ennesima, che si è verificata a Elmington Estate, quartiere residenziale nell'area di Camberwell, in quello che è stato ribattezzato "il miglio degli omicidi". Le violenza sono avvenute sotto gli occhi di alcuni residenti e in pieno giorno: alcuni abitanti hanno notato un gruppo di ragazzi correre all'impazzata in direzione di un parco pubblico. e pochi minuti dopo sono state udite delle urla; alcuni istanti dopo quello stesso gruppetto di persone è stato visto fuggire via dalla zona.

Quella che alcuni residenti scesi in strada a controllare come fosse avvenuto è stata una scena decisamente forte: quattro ragazzi, alcuni dei quali minorenni, giacevano a terra con ferite da arma da taglio. Non si hanno informazioni dettagliate sulle loro condizioni, ma uno dei testimoni è ancora sotto choc: "Uno di loro era talmente malridotto che dubito possa avere grandi possibilità di sopravvivere".

La prognosi delle vittime è riservata. Dopo l'aggressione la polizia ha svolto le indagini del caso e ieri sera ha posto in stato di fermo sei persone, tutte sospettate di aver partecipato all'aggressione. Come già accaduto in passato nella stessa zona, è possibile che si tratti di qualche regolamento di conti tra piccole bande di malviventi, un regolamento che tuttavia porta alla luce una vera e propria emergenza criminalità, che ha indotto la polizia a richiedere leggi più severe per poter far fronte alla spirale di violenza che attanaglia diverse zone della capitale inglese.