741 CONDIVISIONI
6 Ottobre 2021
18:23

L’Oms ha approvato il primo vaccino al mondo contro la malaria: salverà la vita a migliaia di bimbi

L’Organizzazione mondiale della Sanità ha approvato il primo vaccino al mondo contro la malaria. Si tratta di un evento che la stessa Oms ha definito “storico”. La malattia, tra le più antiche e mortali conosciute, uccide ogni anno circa mezzo milione di persone, la metà delle quali sono bambini sotto i cinque anni d’età e residente nell’Africa sub-sahariana.
A cura di Ida Artiaco
741 CONDIVISIONI

L'Organizzazione mondiale della Sanità ha approvato il primo vaccino al mondo contro la malaria. Si tratta di un evento che la stessa Oms ha definito "storico" e fondamentale per salvare la vita di decine di bambini che ogni anno ne sono affetti. La malaria è infatti tra le malattie infettive più antiche e mortali conosciute. Uccide circa mezzo milione di persone ogni anno, quasi tutte nell'Africa sub-sahariana, tra cui 260mila bambini sotto i 5 anni. Il nuovo vaccino Mosquirix, realizzato da GlaxoSmithKline, stimola il sistema immunitario per contrastare il Plasmodium falciparum, il più mortale dei cinque agenti patogeni della malaria e il più diffuso in Africa. Il vaccino non è solo il primo per la malaria, ma è anche il primo sviluppato per qualsiasi malattia parassitaria.

Negli studi clinici, il vaccino ha avuto un'efficacia di circa il 50% contro la malaria grave nel primo anno, ma è sceso vicino allo zero entro il quarto anno. Uno studio dell'anno scorso ha stimato che se il vaccino fosse distribuito nei paesi con la più alta incidenza di malaria potrebbe prevenire ben 5,4 milioni di casi e 23mila decessi nei bambini di età inferiore ai 5 anni ogni anno. Anche quando la malattia non è fatale, il ripetuto attacco ai loro corpi, dal momento che si può prendere più volte, può renderli deboli e vulnerabili ad altri agenti patogeni, alterando in modo permanente il sistema immunitario.

Per questo, "avere un vaccino contro la malaria che sia sicuro, moderatamente efficace e pronto per la distribuzione è un evento storico", ha dichiarato il dottor Pedro Alonso, direttore del programma globale contro la malaria dell'Oms. I parassiti sono molto più complessi di virus o batteri e la ricerca di un siero contro questo tipo di malattia è in corso da cento anni, ha aggiunto: "È un enorme salto dal punto di vista scientifico avere un vaccino di prima generazione contro un parassita umano". Il siero in questione, chiamato Mosquirix, verrà somministrato in tre dosi tra 5 e 17 mesi e una quarta dose circa 18 mesi dopo. Dopo gli studi clinici, il vaccino è stato testato in tre paesi: Kenya, Malawi e Ghana. Qui sono state somministrate più di 2,3 milioni di dosi, raggiungendo più di 800mila bambini.

741 CONDIVISIONI
Quasi 50mila morti di malaria in più a causa del Covid: i numeri dell'Oms
Quasi 50mila morti di malaria in più a causa del Covid: i numeri dell'Oms
Per l'Oms è molto elevata la probabilità diffusione della variante Omicron: "Accelerare vaccini"
Per l'Oms è molto elevata la probabilità diffusione della variante Omicron: "Accelerare vaccini"
Israele dimostra che la terza dose di vaccino Covid funziona e salva vite
Israele dimostra che la terza dose di vaccino Covid funziona e salva vite
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni