Un 42enne, padre di quattro figli, sta combattendo tra la vita e la morte dopo una terribile aggressione al culmine della quale gli sono state tagliate entrambe le orecchie. Sajed Choudry si trova in coma in seguito al violento attacco subito mentre si trovava col figlio Ahsan Choudry, 24 anni, la settimana scorsa a Blackburn, in Regno Unito. Sajed ha il polmone destro collassato e ha subito un'emorragia cerebrale dopo l'assalto vicino a casa sua. Non è in grado di respirare da solo ed è attaccato ad una macchina per il supporto vitale. "Mi sento totalmente distrutta adesso” dice la figlia Mariya Choudry, 22 anni. “Non posso descrivere come sto. Ho vissuto su quella strada per 15 anni e non ho mai visto niente del genere. Papà sta davvero male e non sappiamo cosa succederà”. Anche Ahsan rimane in ospedale dopo aver subito una grave ferita alla mano e diversi tagli alla testa.

Mariya, operatrice sanitaria, ha detto di restare al capezzale di suo padre da quando è arrivato in ospedale dopo l'aggressione, martedì sera alle 22:30. “Mia mamma sta cercando di rimanere forte per la famiglia, ma so che lei è distrutta. È a pezzi. Lei non sa cosa fare con se stessa” ammette la 22enne. Mariya ha detto che sta cercando di “rimanere forte solo per suo padre”. Ha aggiunto: "Mio padre è davvero amato da tutti e in questi giorni così tante persone si sono interessate a lui. Lavora duro per la comunità. Quello che gli è accaduto davvero non lo auguro a nessuno”. Sadaqat Ali, 36 anni, Rafaqat Ali, 38 anni, Fazal Ilhai, 62 anni, e un ragazzino di 13 anni, che non può essere nominato per motivi legali, devono rispondere di due diversi capi di accusa per tentato omicidio. Dovranno comparire davanti alla Preston Crown Court lunedì 17 dicembre.