Era stato inviato con la sua unità sul luogo di un incidente navale per indagare su quanto accaduto ma quando la motovedetta si è avvicinata al peschereccio capovolto che stava per affondare  dall'imbarcazione sono spuntate le testoline di quattro piccoli gattini che l'equipaggio aveva abbondato al loro destino per fuggire, così un militare della Marina thailandese non ci ha pensato su due volte: si è tuffato e li ha raggiunti portandoli in salvo a nuoto aiutato dai suoi colleghi. La storia a lieto fine arriva dal Mare delle Andamane, a ovest della Thailandia, dove l'unità della marina  era stata inviata per controllare una fuoriuscita di petrolio dall'imbarcazione semiaffondata e abbandonata

"Ho visto che c'era qualcosa che si muoveva, ho usato la mia macchina fotografica per fare uno zoom e ho visto uno o due gatti che spuntavano fuori con la testa", ha dichiarato il sottufficiale protagonista del scena, Wichit Pukdeelon, membro della divisione difesa aerea e costiera della marina thailandese. I gattini erano appollaiati su una trave della  nave capovolta su un fianco e sarebbero andati incontro a morte certa se il marinaio no li avesse soccorsi.

L'uomo ha indossato il giubbotto di salvataggio e ha nuotato fino ai gattini portandoli in salvo uno alla volta sulle spalle aiutato dai colleghi che gli hanno lanciato delle cime. Anche questi ultimi infatti sono stati felicissimi di vedere i gatti che sono stati portati poi presso il loro posto di comando sull'isola di Koh Lipe dove ora vengono accuditi dagli stessi marinai dopo le visite veterinarie del caso. Il gesto del militare è stato elogiato dalla stessa stessa Marina thailandese che ha commentato sui social: "Celebriamo questo soldato per aver messo in salvo i quattro gattini. Perché ogni vita è preziosa".