Conflitto in Ucraina
5 Aprile 2022
08:33

La mappa aggiornata della guerra: i fronti dell’invasione russa e la controffensiva ucraina

Come si sta sviluppando l’invasione russa dell’Ucraina: Mosca si sta ritirando da Kiev e Chernihiv per concentrare gli sforzi nel Donbass.
A cura di Davide Falcioni
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Conflitto in Ucraina

A quarantuno giorni dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina qual è la situazione sul terreno? E come si stanno riorganizzando gli eserciti? Come aveva annunciato la scorsa settimana Mosca si sta ritirando da Kiev: Vladimir Putin sembra aver abbandonato – sempre ammesso che l'abbia mai avuta – l'idea di conquistare la capitale e, sebbene secondo molti analisti la battaglia per la città sembri sia stata chiaramente vinta dagli ucraini, gli esperti dell'Institute for the Study of War avvertono che la Russia potrebbe essere tutt'altro che spacciata se la sua offensiva a est avrà successo; è infatti nella fascia orientale del Paese che il Cremlino sta dislocando il grosso delle truppe, avvalendosi anche dell'ausilio di contractors siriani e ceceni.

I russi abbandonano Kiev e Chernihiv

Osservando la mappa sulla disposizione degli eserciti si può notare chiaramente che le forze russe, che inizialmente avevano tentato di accerchiare Kiev, si stanno ora ritirando verso la Russia e la Bielorussia; i soldati stanno lasciando l'aeroporto di Hostomel, teatro di intensi combattimenti dall'inizio della guerra, e starebbero abbandonando anche Chernihiv, a nord del Paese. Il ritiro sarebbe piuttosto disordinato e non di rado le truppe russe sarebbero state chiuse da quelle ucraine in delle sacche nell'ambito di una controffensiva stabilita dai vertici dell'esercito ucraino.

Mosca concentra le forze nel Donbass

Dopo le recenti battute d'arresto nell'area della capitale i funzionari dell'esercito russo hanno affermato che il fulcro delle operazioni si sarebbe spostato integralmente nel Donbass, fino alla sua "completa liberazione". Secondo il ministero della Difesa del Regno Unito l'esercito facente capo a Mosca si starebbe consolidando e riorganizzando nell'est del Paese, ma per gli analisti dell'Institute for the Study of War potrebbero servire ancora alcuni giorni prima di riorganizzare le forze. I russi, inoltre, potrebbero aver abbandonato anche l'idea di prendere la città di Kharkiv, e si starebbero spingendo a sud-est, verso Izyum, che hanno catturato dopo settimane di combattimenti.

2689 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni