Contrarre il Covid-19 da anziani è molto pericoloso: dall'inizio della pandemia gli scienziati hanno sottolineato come la malattia si riveli spesso fatale in età avanzata, soprattutto quando agli anni si sommano patologie pregresse. Per questo desta scalpore la storia di Florentina Martin (soprannominata nonna Nina), una donna spagnola di 99 anni suonati che è riuscita a sconfiggere il coronavirus a tempo di record: in appena una settimana, infatti, si è perfettamente ristabilita ed è guarita.

A raccontare la sua storia è il quotidiano iberico El Pais. Qualche settimana fa Florentina, che vive in una piccola città della regione di Madrid – la più colpita dall'epidemia – è uscita insieme alla sua badante per fare una passeggiata. Tornata a casa, ha iniziato ad avvertire i primi sintomi della malattia: grande senso di spossatezza, difficoltà a parlare e a stare in piedi. Il termometro, tuttavia, non aveva registrato febbre quindi in un primo momento i familiari hanno pensato che fosse semplicemente molto stanca a causa dell'età.

Qualche giorno dopo però, notando che i sintomi non regredivano, nonna Nina è stata accompagnata in un ospedale e sottoposta a un tampone: la novantanovenne era positiva al coronavirus e la famiglia ha cominciato a temere il peggio per lei. Non sapevano della solidissima tempra della donna, che per una settimana si è curata assumendo solo delle compresse di paracetamolo per tenere a bada la febbre. Nel giro di qualche giorno, e contro anche il più roseo dei pronostici, l'anziana ha cominciato a stare molto meglio. Un nuovo tampone ha confermato effettivamente la guarigione dalla malattia. Ora Florentina Martin ha ripreso la sua vita di sempre: stare con i nipotini, dedicarsi a qualche passeggiata e fare la maglia. Il coronavirus per ora è solo un ricordo.