106 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Gli USA verso una svolta storica: la marijuana diventerà droga a basso rischio

Il Dipartimento americano deputato alla lotta contro le sostanze stupefacenti, la DEA, sta per riclassificare la marijuana come droga a basso rischio, mentre attualmente è considerata pericolosa come eroina e Lsd.
A cura di Davide Falcioni
106 CONDIVISIONI
Immagine

Gli Stati Uniti si apprestano a riconsiderare la pericolosità della marijuana, con l'intento di classificarla come droga meno pericolosa. Il Dipartimento americano deputato alla lotta contro le sostanze stupefacenti, la DEA, sta per riclassificare la sostanza come a basso rischio, in una netta inversione di tendenza delle leggi sulle droghe di vecchia data che potrebbe avere effetti di vasta portata in tutto il Paese. A renderlo noto l'Associated Press, secondo cui la nuova proposta della DEA, che riconosce i vantaggi medici della cannabis e il suo minor rischio di abuso rispetto ad altre droghe, è nelle mani dell'ufficio di gestione e bilancio della Casa Bianca.

La proposta della DEA non "mira direttamente a rendere legale la marijuana per uso ricreativo" dal momento che si intende solo cambiare la classificazione della sostanza. Secondo il rapporto, potrebbero volerci diversi mesi prima che l'Office of Management and Budget emetta la sua decisione finale sulla proposta. Per l'Associated Press "una volta ottenuta l'approvazione dell'OMB, la DEA solleciterà commenti pubblici sul piano di riclassificazione della marijuana dal suo stato attuale, che la colloca accanto all'eroina e all'LSD". Questa azione punta a mantenere la marijuana nello stesso elenco di ketamina e alcuni steroidi anabolizzanti, in seguito alla raccomandazione delle organizzazioni sanitarie.

La riclassificazione permetterebbe ai ricercatori di effettuare studi su larga scala della cannabis per determinare specifici benefici medici e potenzialmente aprirebbe la porta alle aziende farmaceutiche in termini di vendita negli Stati in cui è legale. Nell'ottobre del 2022, il presidente Joe Biden aveva ordinato al Dipartimento della salute di rivedere la classificazione della marijuana: "Nessuno dovrebbe essere incarcerato per aver usato o posseduto marijuana".

106 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views