812 CONDIVISIONI
Covid 19
26 Aprile 2021
20:10

Gli Stati Uniti cedono 60 milioni di dosi di vaccino covid AstraZeneca

Gli Stati Uniti cedono l’intero pacchetto di 60 milioni di dosi di vaccino anti covid AstraZeneca agli altri Paesi. “Vista la scorta di vaccini che gli Stati Uniti hanno già e che sono stati autorizzati dalla FDA, e dato che il vaccino AstraZeneca non è autorizzato per l’uso negli Stati Uniti, non abbiamo bisogno di usare il vaccino AstraZeneca” hanno spiegato dalla Casa Bianca.
A cura di Antonio Palma
812 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Gli Stati Uniti cedono l'intero pacchetto di 60 milioni di dosi di vaccino anti covid AstraZeneca agli altri Paesi. Lo hanno annunciato oggi dalla Casa Bianca confermando le intenzioni del Presidente Joe Biden di estendere la politica di condivisione dei vaccini ai Paesi alleati che il mese scorso aveva già portato alla cessione di circa 4 milioni di dosi del vaccino AstraZeneca ai vicini di Messico e Canada. "Gli Usa cederanno 60 milioni di dosi di AstraZeneca ad altri paesi non appena saranno disponibili" ha annunciato il responsabile per l'emergenza Covid della Casa Bianca Andy Slavitt.

Gli Usa non hanno mai utilizzato AstraZeneca

La decisione è arrivata dopo aver analizzato l'andamento della campagna vaccinale in Usa e soprattutto dopo aver valutato le proprie forniture relative agli altri vaccini già somministrati negli Stati Uniti vale a dire Pfizer, Moderna e Johnson&Johnson. In particolare l'ok alla cessione delle fiale di AstraZeneca è arrivata dopo che l'ente regolatore dei farmaci, la Fda, ha confermato l'ok all'utilizzo del vaccino a singola dose Johnson & Johnson che era stato bloccato in attesa dei chiarimenti sulla correlazione con i rari casi di trombosi su alcuni vaccinati. Del resto, pur avendone acquistate già circa trecento milioni di dosi prodotte sul proprio territorio, gli Usa non hanno mai utilizzato il vaccino anti covid AstraZeneca perché l'uso di emergenza dell'antidoto ampiamente utilizzato in tutto il mondo non è mai stato autorizzato dalla Food and Drug Administration statunitense.

In Usa sufficiente scorta di altri vaccini anti covid

"Vista la scorta di vaccini che gli Stati Uniti hanno già e che sono stati autorizzati dalla FDA, e dato che il vaccino AstraZeneca non è autorizzato per l'uso negli Stati Uniti, non abbiamo bisogno di usare il vaccino AstraZeneca durante i prossimi mesi", ha spiegato Jeff Zients, coordinatore per l'emergenza covid della Casa Bianca, aggiungendo: "Pertanto gli Stati Uniti stanno valutando la possibilità di condividere le dosi di AstraZeneca con altri paesi non appena saranno disponibili".

Al momento disponibili solo 10 milioni di dosi

Gli Stati Uniti da settimane hanno subito pressioni affinché cedessero una parte della loro fornitura di vaccini anti covid al resto del mondo in particolare ai Paesi più poveri visto che hanno vaccinato più del 53% della popolazione adulta con almeno una dose e prevedono di avere dosi sufficienti per l'intera popolazione entro l'inizio dell'estate. "A tutti coloro che comprensibilmente dicono ‘era ora' o ‘cosa aspettavano', ricordo che in questo momento sono ancora pochissimi i vaccini Astrazeneca a disposizione" ha tenuto però a sottolineare Andy Slavitt. Lo stesso Zients invece ha spiegato che nel Paese sono state prodotte finora solo circa 10 milioni di dosi di vaccino AstraZeneca, ma devono ancora passare la revisione da parte della FDA. Altre 50 milioni di dosi sono in varie fasi della produzione e potrebbero essere disponibili tra maggio e giugno.

812 CONDIVISIONI
31851 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni