Un aereo della Swiss diretto ad Amsterdam è stato colpito da fulmine e ha dovuto fare ritorno allo scalo di Zurigo per ragioni di sicurezza. A bordo dell'Airbus A321 c'erano 165 passeggeri. Stando a quanto riferito dalla compagnia aerea, non c'è stato nessun pericolo per i viaggiatori e i membri dell'equipaggio. Il velivolo era decollato alle 9 con oltre un'ora e mezzo di ritardo a causa di un temporale che si abbattuto sopra allo scalo svizzero, ha riferito la portavoce Meike Fuhlrott al portale 20minuten.ch.

L'Airbus avrebbe dovuto raggiungere la capitale olandese, ma poco dopo il decollo il velivolo è stato colpito da un fulmine e i piloti hanno deciso di tornare a Zurigo. Si tratta di una procedura ordinaria in questi casi, ha spiegato la portavoce. A Zurigo si trova una delle migliori infrastrutture per controllare gli apparecchi colpiti da fulmini e scoprire eventuali danni. L'A321 si è posato al suolo 40 minuti dopo il decollo, senza intoppi. I 165 passeggeri sono stati trasferiti su altri voli, anche di altre compagnie aeree.

Colpito anche un aereo diretto a Lisbona

Un altro aereo  della Swiss è dovuto rientrare a Zurigo poco dopo la partenza perché colpito da un fulmine durante il volo. Si tratta del volo 2084 diretto a Lisbona. I passeggeri verranno ora trasferiti su altri velivoli. Uno di questi ha riferito ai media svizzeri: "Abbiamo improvvisamente sentito un forte botto e la cabina è stata illuminata da un lampo". La tempesta ha anche  causato delle violente turbolenze. In alcune situazioni meteorologiche è possibile che fulmini colpiscano gli aerei in volo, ma due in un solo giorno è una caso eccezionale.