Una tragedia si è consumata giovedì su una spiaggia statunitense. Tre fratelli sono morti e uno solo è sopravvissuto dopo che tutti sono stati sopraffatti dalle onde mentre nuotavano in Texas. I quattro bambini, di età compresa tra 7 e 13 anni, secondo quanto ricostruiscono i media locali stavano nuotando al Sylvan Beach Park a La Porte giovedì sera quando si è consumata la tragedia. I nomi delle vittime non sono stati resi noti per il momento, ma lo sceriffo della Contea di Harris ha affermato di aver capito che di recente quella famiglia si era trasferita da un altro Stato. Le autorità hanno recuperato i corpi dei tre bambini morti in mare: il più piccolo aveva 7 anni ed è morto insieme al fratello di 11 anni e la sorella di 13. L’unico bambino sopravvissuto, il quarto fratello, ha 10 anni e se è vivo è grazie a una donna che ha capito quanto stava accadendo e non ha esitato a tuffarsi.

Sconvolti i genitori dei quattro bambini – Sylvan Beach Park si trova nella contea di La Porte, una città situata ad est di Houston, sulla baia di Galveston. La polizia ha ricevuto una chiamata intorno alle 19:15 di giovedì 8 agosto ed è arrivata sulla scena in pochi minuti. Dozzine di soccorritori, tra cui polizia locale, vigili del fuoco e unità della Guardia costiera e del porto di Houston, sono intervenuti con droni, elicotteri, camion e ambulanze. Ad assistere alla scena numerosi bagnanti, alcuni ancora in costume da bagno. Lo sceriffo ha detto che in quel momento in spiaggia con i bambini c’erano i loro genitori, sconvolti per l’accaduto. I soccorritori hanno lavorato per circa quattro ore prima di trovare e recuperare i corpi delle vittime.  Non è ancora chiaro cosa è accaduto: probabilmente i bambini si sono allontanati troppo dalla riva e sono stati sopraffatti dalle onde.