260 CONDIVISIONI
Ultime notizie sulla scomparsa di Maddie McCann
10 Giugno 2020
08:43

“Domani farò una cosa terribile”: le ultime parole di Brueckner prima della scomparsa di Maddie

Ancora nuove indiscrezioni sul caso Maddie McCann: secondo il quotidiano inglese The Sun, che ha raccolto la testimonianza di un uomo, Christian Brueckner, sospettato principale per la scomparsa della bimba inglese, avrebbe detto alla sua ex fidanzata la sera prima della sparizione: “Domani ho un lavoro da svolgere a Praia da Luz. È qualcosa che devo fare e cambierà la mia vita. Non mi vedrai per un po’”.
A cura di Ida Artiaco
260 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Ultime notizie sulla scomparsa di Maddie McCann

"Domani devo fare una cosa terribile". Sarebbero queste le ultime parole pronunciate da Christian Brueckner alla sua ex fidanzata il giorno prima della scomparsa di Maddie McCann, la bimba inglese di cui si sono perse le tracce nel maggio del 2007 mentre si trovava in vacanza con i genitori in un resort di Praia da Luz, in Portogallo. Una frase che assume un significato del tutto diverso alla luce degli sviluppi del caso, che vede proprio in Brueckner, pedofilo tedesco di 43 anni attualmente detenuto in carcere a Kiel, il sospettato numero uno per la sparizione della bambina. L'indiscrezione è stata lanciata dal quotidiano The Sun e ripresa immediatamente dalla stampa internazionale: a rilanciarla sarebbe stato un amico di due ex compagne dell'uomo, originario del North Yorkshire ma che ora vive a Lagos, in Portogallo.

Secondo il suo racconto, ad una delle due, con la quale aveva una relazione nel 2007, al momento della scomparsa di Madaleine, Brueckner durante una cena avrebbe confessato di avere "un lavoro da svolgere a Praia da Luz domani. È qualcosa che devo fare e cambierà la mia vita. Non mi vedrai per un po'". Poi sparì dai radar dei suoi conoscenti. Tre anni dopo, un'altra sua ex, sempre di origine inglese, ha scherzato sul fatto che Brueckner assomigliasse ad alcune delle foto scattate nella ricerca del rapitore di Maddie, chiedendogli se l'avesse effettivamente presa. Ma lui per tutta risposta si è limitò a scrollare le spalle. Entrambe sono state già sentite dalla polizia che indaga sul caso ma nessuna sarebbe collegata in alcun modo ai fatti di Praia da Luz. Il loro amico comune sostiene di aver incontrato Brueckner mentre lavorava al bar degli espatriati The Tavern nella città portoghese: "Quello che ha detto a quella cena suggerisce che ha pianificato il tutto con molta attenzione", ha osservato ancora al The Sun.

Dunque, continuano le indagini sull'uomo, che al momento resta il principale sospettato per la scomparsa di Maddie McCann. Secondo la Procura tedesca che si occupa del caso la bambina è morta e starebbe mettendo insieme tutte le informazioni a disposizione per recuperare il corpo. Tuttavia, il pedofilo tedesco, che sarebbe collegato anche ad altri casi simili, sia in Germania che in Portogallo, non è ancora indagato ufficialmente, mancando le prove definitive del suo coinvolgimento nella vicenda.

260 CONDIVISIONI
Maddie McCann, gli inquirenti tedeschi: "Entro pochi mesi risolveremo il caso della scomparsa"
Maddie McCann, gli inquirenti tedeschi: "Entro pochi mesi risolveremo il caso della scomparsa"
Maddie McCann, la polizia tedesca vuole tornare Portogallo: "Abbiamo informazioni eccellenti"
Maddie McCann, la polizia tedesca vuole tornare Portogallo: "Abbiamo informazioni eccellenti"
Maddie, dal carcere Brueckner rifiuta di collaborare: "Se sono colpevole lo provino"
Maddie, dal carcere Brueckner rifiuta di collaborare: "Se sono colpevole lo provino"
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni