Hanno nutrito la loro bambina con una “dieta vegana estrema” a base di pane tostato, avena, banane e latte di riso, che ha portato la piccolina di 19 mesi a soffrire di grave malnutrizione. La madre e il padre, rispettivamente di 32 e 34 anni e che non possono essere nominati per ragioni legali, dovranno affrontare anni di carcere dopo aver ammesso di aver causato “gravi danni” alla figlia, arrivata ad essere pericolosamente sottopeso: pesava appena 4,9 kg. Secondo quanto ricostruito dal tribunale di Sydney, in Australia, la bimba generalmente veniva nutrita con una tazza di avena con latte di riso e mezza banana al mattino. A pranzo e a cena mangiava un toast con marmellata o burro di arachidi, e ancora avena. I genitori si sono in qualche modo giustificati sostenendo di averle offerto “anche il tofu, il riso o le patate” ma la piccola avrebbe sempre rifiutato perché era "schizzinosa".

La dieta, seguita per mesi dall'inizio di quest'anno anche dai due adulti, ha provocato gravi carenze alimentari su tutta la linea per la mancanza, come mancanza di calcio, fosfato, vitamina B12, vitamina A, ferro e zinco. I suoi livelli di vitamina D – che possono causare malattie alle ossa se risultassero troppo bassi – erano "inaccettabili", tanto da portarla a sviluppare il rachitismo, una malattia delle ossa causata dalla malnutrizione. “Era come floscia, non riusciva neanche a gattonare” ha detto un medico. Le autorità hanno aperto una indagine e la coppia, che ha altri due figli sani, è stata portata in tribunale. I due saranno condannati nel corso della prossima udienza, in programma il 16 gennaio. I tre bambini sono stati dati in affidamento.