Una sorpresa tanto inaspettata quanto gradita quella arrivata nelle scorse ore per i vigili del fuoco di Los Angeles da giorni impegnati ininterrottamente con i colleghi degli altri dipartimenti dello stato americano contro gli incendi che stanno devastando la California. Per sostenere il lavoro di tutti i pompieri, infatti, il campione statunitense di basket LeBron James ha inviato sul posto un intero camion per la preparazione di panini a sua spese dove i pompieri possono rifocillarsi senza spendere un soldo. A rivelare il gesto della star della NBA è stato lo stesso sindaco di Los Angeles Eric Garcetti. "Grazie a LeBron James per aver generosamente inviato un camion taco per supportare i nostri vigili del fuoco, i primi soccorritori e le agenzie partner del dipartimento devi vigili del fuoco di Los Angeles che lavorano per combattere gli incendi" ha scritto martedì in un tweet il primo cittadino pubblicando anche alcune foto del mezzo e del personale in uniforme che ordina cibo.

Del resto LeBron James è stato coinvolto direttamente con la sua famiglia negli spaventosi incendi che stanno colpendo stato. Al pari dei vicini, il campione e la sua famiglia sono stati costretti a scappare in tutta fretta dalla loro casa nella notte di lunedì scorso proprio per l'avvicinarsi minaccioso del fronte delle fiamme. "Amici, questi incendi a Los Angeles non sono uno scherzo. Ho dovuto evacuare in emergenza la mia casa e sono andato in giro con la mia famiglia a cercare un posto dove stare" aveva twittato LeBron James, aggiungendo poco dopo: "I miei migliori auguri ai soccorritori che stano facendo del loro meglio". Martedì sera, prima della partita in casa dei Los Angeles Lakers, il campione ha parlato con i giornalisti dei momenti di tensione vissuti con la famiglia mentre fuggivano dalla loro casa: "In quei momenti non hai davvero tempo per pensare a cosa puoi prendere o cosa puoi fare. Devi solo penare alla tua famiglia , uscire e mettermi in salvo".