497 CONDIVISIONI
Covid 19
15 Agosto 2022
15:44

Covid, dal Regno Unito ok al vaccino Moderna aggiornato contro Omicron: prime dosi da settembre

L’Agenzia regolatoria inglese (MHRA) ha dato il via libera al vaccino di Moderna anti Covid aggiornato contro tutte le varianti, inclusa Omicron e le sue ramificazioni. Somministrazioni al via da settembre: si parte dagli over 50.
A cura di Ida Artiaco
497 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Arriva dall'Agenzia regolatoria del Regno Unito (MHRA) il primo via libera a livello mondiale al vaccino anti Covid di Moderna adattato a tutte le varianti del virus, sia quella originaria di Wuhan che la più contagiosa Omicron.

L'autorità di regolamentazione dei medicinali ha approvato il vaccino bivalente prodotto dalla società farmaceutica statunitense.

La decisione dell'agenzia si è basata sui dati degli studi clinici che hanno mostrato che il booster ha innescato "una forte risposta immunitaria" sia contro Omicron (BA.1) che contro il virus originale del 2020″.

L'MHRA ha anche citato un'analisi esplorativa in cui è stato riscontrato che l'iniezione genera una buona risposta immunitaria anche contro le sottovarianti di Omicron BA.4 e BA.5, che sono responsabili della nuova ondata di contagi in Europa.

Non sono stati identificati seri problemi di sicurezza con questa nuova formulazione, ha evidenziato l'agenzia del farmaco. Ora che l'approvazione è stata assicurata, il Comitato congiunto britannico per la vaccinazione e l'immunizzazione (JCVI) fornirà le indicazioni su come distribuire il vaccino nel Paese.

Il direttore medico di Moderna, il dottor Paul Burton, in precedenza aveva affermato che il nuovo vaccino può aumentare gli anticorpi di una persona a livelli così elevati che potrebbe essere necessaria una somministrazione solo una volta l'anno.

Stephane Bancel, amministratore delegato di Moderna, lo ha descritto come un "vaccino Covid-19 di nuova generazione" che svolgerà un "ruolo importante nella protezione delle persone nel Regno Unito dal Covid-19" durante l'inverno.

Le inoculazioni dovrebbero partire già a settembre e la campagna dovrebbe partire dagli over 50.

"La prima generazione di vaccini Covid-19 utilizzati nel Regno Unito continua a fornire un'importante protezione contro la malattia e a salvare vite umane", ha affermato June Raine, amministratore delegato di MHRA.

"Ciò che questo vaccino bivalente ci offre è uno strumento affinato nel nostro arsenale per aiutarci a proteggerci da questa malattia mentre il virus continua ad evolversi", ha concluso.

Anche l'Ema è impegnata nella revisione (rolling review) non solo del vaccino Moderna per gli eventuali richiami in vista del periodo autunnale e invernale ma anche di quello Pfizer.

497 CONDIVISIONI
31834 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni