0 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Chi è Tucker Carlson, il giornalista che ha intervistato il presidente russo Vladimir Putin

Il giornalista americano Tucker Carlson è stato il primo reporter occidentale a intervistare il presidente russo Vladimir Putin dall’invasione dell’Ucraina nel febbraio 2022 e dallo scoppio della guerra. Un tempo uno dei più noti conduttori statunitensi, ora è diventato un outsider del settore. Dagli esordi sull’Esquire al successo a Fox News, ecco chi è.
A cura di Eleonora Panseri
0 CONDIVISIONI
Il giornalista Tucker Carlson
Il giornalista Tucker Carlson

Il giornalista americano Tucker Carlson è stato il primo reporter occidentale a intervistare il presidente russo Vladimir Putin dall'invasione dell'Ucraina nel febbraio 2022 e dallo scoppio della guerra. L'incontro televisivo è andato in onda oggi, venerdì 9 febbraio, attirando di nuovo l'attenzione su Carlson, un tempo uno dei più noti conduttori statunitensi e ora diventato un outsider del settore.

Come ricorda la Bbc, Carlson, 54 anni, repubblicano pro Trump, era diventato uno dei volti di Fox News nel 2009, ma lo scorso aprile l'emittente ha annunciato il suo licenziamento. Una decisione che aveva fatto discutere. Per 6 anni il suo programma in prima serata ha ottenuto ottimi ascolti, circa tre milioni di spettatori ogni giorno.

Chi è Tucker Carlson

Californiano, figlio di un artista e giornalista itinerante, è entrato per la prima volta nel mondo dei media negli anni '90, scrivendo per diverse testate importanti, tra cui il New York Magazine, Esquire e The New Republic. Nel 2010, con il suo ex compagno di stanza all'università Neil Patel, aveva anche fondato un sito di notizie conservatore, The Daily Caller, proposto come alternativa ai siti web progressisti. Il sito prometteva di dar spazio e visibilità a notizie diverse e controcorrente rispetto alla narrazione tradizionale, ma è stato criticato per aver invece diffuso accuse infondate contro i politici democratici e per aver promosso stereotipi razzisti e sessisti. Carlson ha tagliato i ponti con il sito nel 2020.

Tucker Carlson in una foto del 2004
Tucker Carlson in una foto del 2004

Il 54enne ha lavorato come commentatore per la Cnn all'inizio degli anni 2000, prima di unirsi alla Msnbc dove conduceva un programma serale. È stato qui che Carlson ha inasprito le sue posizioni conservatrici, diventando sempre più critico nei confronti dell’immigrazione, definita anche come “invasione”, e diventando una voce di punta del partito repubblicano. Dopo essere approdato alla Fox nel 2009 e aver fatto alcuni anni di gavetta, nel 2016 è arrivato il debutto in prima serata del Tucker Carlson Tonight, pochi giorni dopo l’elezione presidente Donald Trump.

La prima puntata ha attirato quasi quattro milioni di spettatori. L'anno successivo, quando Fox News licenziò Bill O'Reilly, il conduttore più popolare all'epoca, Carlson prese il suo posto. Con Trump alla Casa Bianca il giornalista ha cavalcato l’onda dell’indignazione populista che ha alimentato la vittoria politica del repubblicano. La sua popolarità è aumentata vertiginosamente in quel periodo e il suo programma ha spesso definito l'agenda dei conservatori e, per estensione, del partito repubblicano.

Il giornalista Tucker Carlson
Il giornalista Tucker Carlson

Carlson però ha anche attirato l'attenzione di fact-checker e attivisti, che lo hanno accusato di promuovere razzismo e nazionalismo, inclusa la cosiddetta teoria complottista della "grande sostituzione", che vede nel fenomeno migratorio un piano organizzato per cambiare la demografia dei paesi occidentali. E in diverse occasioni ha sfruttato la sua posizione alla Fox per difendere il presidente russo Putin.

Il licenziamento dalla Fox e la creazione del Tucker Carlson Network

Le sue controverse dichiarazioni non sono passate inosservate all'emittente, a cui sono stati rivolti molti messaggi di protesta negli anni. Per anni Carlson ha proseguito la sua corsa, fino all'aprile dello scorso anno. Fox non ha fornito alcuna motivazione formale per il suo licenziamento, ma l'addio del giornalisto è avvenuto pochi giorni dopo che Fox News aveva dovuto risarcire di 787 milioni di dollari la Dominion Voting Systems, società statunitense che produce e vende hardware e software per il voto elettronico, per false dichiarazioni elettorali.

Dopo alcune settimane di silenzio, Carlson ha annunciato che avrebbe iniziato una nuova trasmissione su X. "I fatti sono stati nascosti di proposito insieme alle proporzioni e alle prospettive. Siete stati manipolati", ha detto. A dicembre è nato il servizio di streaming a pagamento Tucker Carlson Network, che il 54enne ha definito "libero dall’influenza aziendale".

Tra le persone intervistate dal giornalista, c'è Andrew Tate, l'influencer britannico-americano accusato in Romania di stupro, traffico di esseri umani e sfruttamento della prostituzione. Ha anche pubblicato una chiacchierata a sorpresa davanti al fuoco con l'attore Kevin Spacey.

Carlson non sarebbe riuscito a ricreare la popolarità e l'attenzione di cui godeva alla Fox. Un risultato che forse spera di raggiungere con l'intervista al presidente russo Vladimir Putin.

0 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views