Il conducente dell'auto che l'altro ieri in Virginia ha travolto la folla causando la morte di una donna di 32 anni, Heather Heyer, colpita mentre attraversava la strada è stato identificato. Si tratta di James Alex Fields jr, orfano di padre e militare mancato, di appena vent'anni. Prima di uscire da casa aveva detto alla madre che avrebbe partecipato ad una marcia della destra. Il ragazzo che ha investito i manifestanti antirazzisti è di Maumee in Ohio. Il padre del giovane è morto prima che lui nascesse, ucciso da un pirata della strada ubriaco. Secondo le autorità Fields non avrebbe amici e nemmeno una fidanzata e viveva fino a poco tempo fa con la madre. Dopo il diploma aveva provato ad intraprendere la carriera militare, che si è però conclusa presto, non si sa se per sua scelta, per motivi di salute o perché è stato allontanato dall'esercito. In una foto della parata Fields è ritratto con lo scudo nero di Vanguard America, l'associazione di orientamento nazista che vuole eliminare i non bianchi, gli ebrei e i gay. Ma l'associazione ha subito preso le distanze: Fields non sarebbe un loro militante.

L'ipotesi di reato per lui è di terrorismo domestico. La manifestazione si stava svolgendo per protestare contro la decisione della città di Charlottesville di rimuovere una statua di un generale sudista favorevole allo schiavismo. Il bilancio finale è di tre morti e 35 feriti.

La madre del ragazzo, Samantha Bloom, è stata avvisata dell'accaduto da due giornalisti dell'Ap, mentre rincasava. Ha dichiarato di non sapere nulla del corteo, tranne che fosse in qualche modo legato al presidente Trump: "Mi ha detto che andava a una manifestazione, pensavo che si trattasse qualcosa di relativo a Trump… Mi ha lasciato il suo gatto da curare… Con lui non parlo di politica… Ha un amico afro-americano… Ha investito delle persone? Qualcuno si è fatto male?", queste sono state le prime parole della donna durante l'intervista.