La terra trema ancora in California. All'indomani della violentissima scossa di terremoto di magnitudo 6.4 che ha colpito la Searles Valley, un sisma di magnitudo 5.4  della scala Richter è stato registrato nella stessa zona dal servizio geologico americano USGS. La scossa di ieri ha innescato uno sciame sismico che è ancora in corso con eventi di minore entità, che tuttavia tengono alto il livello dell'allerta tra la popolazione.

A 25 anni di distanza dal sisma che causò 57 vittime nel sud della California è dunque tornata la paura per un evento che ha fatto tremare la terra sotto i piedi di 15 milioni di persone tra Las Vegas e Los Angeles, dove moltissimi edifici hanno oscillato nel giorno dell’Independence Day. Il sisma è stato rilevato alle 10:33 ora locale a una profondità di 8,7 chilometri e con epicentro nell’area di Ridgecrest, 250 chilometri a nord di Los Angeles. Alla scossa più importante è seguito, come di consueto, uno sciame sismico con repliche di magnitudo 4.7, 3.5, 3.8 e 4.2. I vigili del fuoco sono dovuti intervenire per spegnere numerosi incendi nella Searles Valley, tra cui Ridgecrest, nella contea di Kern e nella confinante contea di San Bernardino.

La sismologa: "Dobbiamo essere sempre pronti al ‘Big One'"

Il fatto che il sisma abbia interessato un’area scarsamente popolosa e in un giorno in cui gli uffici pubblici e privati erano chiusi ha limitato le conseguenze, tanto che non sono stati segnalati né feriti né tanto meno morti. Non bisogna, tuttavia, abbassare la guardia: secondo Lucy Jones, sismologa dell’Istituto geologico della California, è probabile che si possano registrare altre scosse con magnitudo significativa. "Dobbiamo sempre essere pronti al “big one”, e questa scossa non lo rende meno probabile“, ha dichiarato la sismologa. “C’è una possibilità su 20 che questo epicentro veda una scossa ancora più forte nei prossimi giorni". Big One è il nome dato a un possibile futuro terremoto che potrebbe essere tra i più potenti mai verificatisi negli Stati Uniti. Si parla di decimo grado della Scala Richter; il sisma potrebbe innescarsu come conseguenza dell'alto accumulo di energia nella Faglia di Sant'Andrea che attraversa la California per 1.300 chilometri.