2.131 CONDIVISIONI
Il conflitto tra Israele e Palestina
18 Maggio 2021
09:04

Bombardamenti Israeliani su Gaza: distrutto unico laboratorio covid, stop ai tamponi

In uno degli ultimi bombardamenti condotti dalle forze armate di Tel Aviv sulla Striscia è andato distrutto anche l’unico laboratorio  in funzione per l’analisi covid dei tamponi a Gaza. A confermarlo con un tweet è stata l’Organizzazione per la liberazione della Palestina (OLP). Il laboratorio si trovava all’interno dei locali della clinica medica al-Rimal,
A cura di Antonio Palma
2.131 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Il conflitto tra Israele e Palestina

I bombardamenti condotti dall'esercito israeliano sulla Striscia di Gaza, oltre a morti e distruzione, rischiano di dare un colpo durissimo alla lotta contro il coronavirus ingaggiata dalle autorità palestinesi. In uno degli ultimi raid condotti dalle forze armate di Tel Aviv, infatti, è andato distrutto anche l'unico laboratorio  in funzione per l'analisi covid dei tamponi a Gaza. A confermarlo con un tweet è stata l'Organizzazione per la liberazione della Palestina (OLP). Il laboratorio si trovava all'interno dei locali della clinica medica al-Rimal, situati nel centro della città di Gaza, pesantemente danneggiati da un lancio di missili da parte degli israeliani che avevano un obiettivo vicino.

L'obiettivo del raid era un palazzo che ospitava uffici e abitazioni nel centro dell'enclave palestinese. Come riferisce Middle East Eye, il raid ha colpito in pieno l'edificio Ghazi al-Shwwa i cui piani superiori sono stati completamente distrutti da tre missili. Il bombardamento israeliano però ha avuto conseguenze anche sugli immobili vicini, tra cui un orfanotrofio, un liceo femminile, gli uffici del ministero della Salute palestinese e appunto la clinica al-Rimal. La struttura medica ha dovuto interrompere l'attività e ora l'unico laboratorio Covid-19 dell'intera Striscia di Gaza non è più in grado di condurre i test di screening.

"Condanniamo il bombardamento di un edificio amministrativo del Ministero della salute a Gaza. Questo spargimento di sangue deve finire. È dovere della comunità internazionale proteggere i civili, i bambini, i centri medici e gli ospedali e fermare l'aggressione israeliana" ha dichiarato Ministro della Salute palestinese, Mai Al-Kaileh. Nei bombardamenti lo stesso personale medico è rimasto ferito, alcuni in modo grave, secondo  il ​​vice ministro della salute dell'enclave gestita da Hamas, Yousef Abu al-Rish. "I raid israeliani minano gli sforzi del Ministero della Sanità di fronte all'epidemia di Covid non consentendo di seguire le persone infettate dal coronavirus e di continuare la campagna di vaccinazione" ha dichiarato invece Ashraf al-Qodra, portavoce del ministero locale.

2.131 CONDIVISIONI
62 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni