1.335 CONDIVISIONI
16 Giugno 2022
16:58

Bimbi bevono latte servito a scuola ma sentono bruciare bocca e gola, era sigillante per pavimenti

L’assurdo episodio si è consumato martedì scorso in una scuola elementare dell’Alaska, dove dodici bimbi hanno ingerito parzialmente il liquido e alcuni sono finiti anche in ospedale.
A cura di Antonio Palma
1.335 CONDIVISIONI

Dovevano servire ai bimbi della scuola del latte durante la colazione nell’ambito di un campus estivo in corso ma qualcosa è andato storto e ai piccoli è stato servito del sigillante per pavimenti liquido e di colore bianco, del tutto simile al latte nell’aspetto ma decisamente nocivo.

L’assurdo episodio si è consumato martedì scorso in una scuola elementare dell’Alaska, dove dodici bimbi hanno ingerito parzialmente il liquido e alcuni sono finiti anche in ospedale.

Come comunicato dallo stesso distretto scolastico, nell’istituto, la scuola elementare di Sitʼ Eeti Shaanáx̱ di Glacier Valley, era in corso un campus estivo nell’ambito di un programma di assistenza alle famiglie per il periodo di chiusura..

Ai piccoli era stata servita la colazione verso le 8:45 del mattino da un servizio di catering esterno incaricato per l'occasione.

Poco dopo però i primi ragazzini, tutti alunni tra i 5 e i 12 anni, hanno iniziato ad accusare bruciore a bocca e gola e a denunciare un cattivo sapore del latte dopo i primi sorsi. A questo punto gli addetti del campus hanno immediatamente assaporato il presunto latte constatando lo sgradevole sapore.

Quando hanno controllato il contenitore e l'etichetta da cui proveniva, hanno scoperto così che era in realtà un sigillante per pavimenti simile al latte liquido. “Il personale ha immediatamente ordinato agli studenti di smettere di consumare la sostanza" afferma la dichiarazione del distretto scolastico.

Di conseguenza è partita poi la segnalazione immediata al centro antiveleni con l'intervento di medici e sanitari sul posto e sono stati allertati anche i genitori dei bimbi. "Sono state attuate tutte le procedure previste", assicurano dal distretto scolastico. In tutti sono dodici i ragazzini che hanno ingerito la sostanza chimica ma solo tre di loro hanno avuto bisogno di cure mediche.

Le condizioni dei restanti nove bambini non sono state rese note. Sul caso è stata avviata subito una indagine, per ricostruire l’accaduto e individuare i responsabili, a cui partecipano sia il distretto scolastico sia il dipartimento di polizia di Juneau.

1.335 CONDIVISIONI
Papa Francesco chiede perdono per gli abusi sui bimbi indigeni americani nelle scuole cattoliche
Papa Francesco chiede perdono per gli abusi sui bimbi indigeni americani nelle scuole cattoliche
A Wuhan un milione di persone in lockdown dopo 4 positivi asintomatici
A Wuhan un milione di persone in lockdown dopo 4 positivi asintomatici
Arrestata e rilasciata poco dopo la giornalista che ha sfidato Putin con un cartello contro la guerra
Arrestata e rilasciata poco dopo la giornalista che ha sfidato Putin con un cartello contro la guerra
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni