Una bambina di due anni ha inviato le foto di sua madre nuda a tutti i contatti presenti sulla rubrica del suo telefono, inclusi ex colleghi e amici universitari. Come si legge sul Mirror, Emily Schmitt, 31enne dell’Ohio (USA) avrebbe permesso a sua figlia di 2 anni, Carsyn, di giocherellare con il suo smartphone mentre si asciugava i capelli. Ma mentre era nuda, la trentenne non si è accorta che la piccola stava scattando foto del suo sedere nudo e le stava inviando ai vari amici della donna su Snapchat. Quando ha ricevuto un messaggio da un collega che le diceva: "grazie per questa foto nuda", Emily si è resa conto di quello che aveva fatto la piccola Carsyn. Subito ha scritto un messaggio di scuse a tutti i coinvolti nello scherzo della figlia.

"Sono morta per almeno 1 minuto…"

Chiarito il disguido, Emily ha deciso di rendere pubblica quella storia per cercare di sostituire l’ilarità all’ovvio imbarazzo . Così, con un post su Facebook, ha spiegato la situazione, offrendo ironicamente la figlia in vendita dopo l'incidente hot. "Ero mortificata. Penso letteralmente di essere morta per almeno un minuto, poi sono tornata in vita in modo da poter dire alla gente cosa è successo. È così divertente questa mia bambina selvaggia. Non può essere domata!” scrive la 31enne americana. "Fortunatamente era Snapchat, quindi dobbiamo trovare gli aspetti positivi. Nessuna delle foto si è salvata e nessuno ha ha fatto uno screenshot” prova a sdrammatizzare. “Oggi poi stiamo vivendo in un mondo oscuro e incasinato al momento, così ho pensato che una bella risata avrebbe fatto bene alla gente”, ha aggiunto Emily.