Aveva messo in vendita un abito da sposa “inutilizzato” poche settimane prima di scomparire nel nulla. Lo scorso weekend si sono perse le tracce di Samantha Eastwood, 28enne inglese: la donna è stata vista per l'ultima volta alle 7.45 di venerdì 27 quando ha finito il suo turno di notte al Royal Stoke University Hospital dove lavorava come ostetrica. Si sarebbe un dimenticata di riferire il suo prossimo turno quella sera, particolare che polizia e colleghi hanno definito "completamente fuori dal personaggio". Ieri la polizia ha rivelato che un uomo è stato arrestato in relazione alla misteriosa scomparsa di Samantha e trattenuto per “sospetto rapimento”, salvo poi essere rilasciato. Gli agenti hanno perlustrato la casa della donna e il suo giardino a Baddeley Green, Stoke-on-Trent. I residenti hanno evidenziato come la sua auto era stata "stranamente" parcheggiata lungo il suo vialetto di fianco alla casa, quando invece Samantha la posteggiava sempre all'altra estremità della strada. Un vicino avrebbe descritto un urlo proveniente dalla proprietà della donna intorno alle 14.00 di venerdì. Secondo quanto rivelato, l’ostetrica aveva vissuto in quella casa con un "uomo un po’ più anziano" fino all'inizio dell'anno.

Suo zio, Barry Eastwood, di 61 anni, ha dichiarato: "Samantha stava per sposarsi, ma è andata male. Era andata alla Keele University e nello Staffordshire e lì aveva incontrato un ragazzo. Anche lui è stato fuori a cercarla. Sono preoccupato per Samantha". Lo Staffordshire Police’s Major and Organised Crime Department sta ora indagando. La polizia ha ricevuto più di una segnalazione di avvistamento della donna, tra cui uno alla stazione sabato all'ora di pranzo. Gli agenti erano consapevoli del fatto che il matrimonio di Samantha era stato annullato di recente, aggiungendo che "come ogni altra informazione che scopriamo, la trattiamo come significativa". In un post sul market di Facebook, condiviso  anche da sua madre, Carole Eastwood, 59 anni, il 13 luglio, l'ostetrica aveva messo in vendita a 400 sterline un ‘Alfred Angelo Wedding Dress’. Il capo d’abbigliamento era stato acquistato in una vendita di prova, ma "non era logorato dall'essere stato provato nel negozio: è in ottime condizioni, a parte alcuni fili sciolti e una testina con cerniera rotta”.