Circa un milione di persone (nel momento in cui scriviamo) con un unico obiettivo: invadere l'Area 51, la misteriosa base militare Usa che secondo alcuni nasconderebbe tracce del passaggio degli alieni sul nostro pianeta. L’iniziativa nata, chiaramente per scherzo, su Facebook ha attirato migliaia di utenti che dichiarano di volersi presentare il 20 settembre – data scelta per l’invasione – davanti alla base nel deserto del Nevada. A creare l’evento è stato un australiano che si chiama Jackson Barnes e che, probabilmente sorpreso dal successo ottenuto, ha poi fatto un passo indietro: “Buongiorno governo degli Stati Uniti – ha scritto Barnes – questo è uno scherzo e non intendo portare avanti il piano. Ho solo pensato che sarebbe stato divertente e che avrei ricevuto molti like. Non sono io il responsabile se poi le persone decideranno di occupare effettivamente l'Area 51”. Ma nonostante le dichiarazioni di Barnes, le adesioni continuano.

Correre come Naruto – Sulla pagina “Storm Area 51, they can't stop all of us” vengono date istruzioni chiare su come raggiungere l’obiettivo: introdursi tutti insieme nell'Area, correndo con le braccia all'indietro come Naruto, eroe di un Manga giapponese. Secondo gli organizzatori, in questo modo nessuno potrà fermarli. Qualcuno ha anche postato delle foto e scritto post dichiarando di prepararsi facendo jogging appunto con le braccia all’indietro. L’evento Facebook ha attirato anche l'attenzione degli agenti federali che sono già intervenuti con Laura McAndrews, portavoce dell'Air Force, che sul Washington Post ha ricordato che si tratta di un'area militare per “scoraggiare chiunque voglia tentare di entrarci”. L'Area 51 ha alimentato negli anni molte teorie complottiste: c'è chi sostiene che la base nel deserto del Nevada ospiti i resti di un atterraggio extraterrestre. Leggende alimentate anche dai media e telefilm cult come X-Files.