11 Marzo 2017
12:57

Allarme terrorismo in Germania, chiuso centro commerciale a Essen

Uno dei centri commerciali più grandi del paese, a circa 35 chilometri da Düsseldorf, è stato circondato in mattinata da un centinaio di agenti.
A cura di Danilo Massa

La Germania torna ad avere paura. Ad Essen la polizia ha ordinato ai gestori di un centro commerciale di tenere chiusi i locali. Secondo le autorità ci sono infatti gli estremi per temere un attentato, sebbene non siano stati informati gli organi di stampa circa le minacce ricevute venerdì sera a tal proposito. Centinaia di poliziotti hanno comunque circondato il centro commerciale per non far entrare nessuno, mentre all'alba di sabato hanno fatto uscire il personale che stava facendo le pulizie. Con oltre duecento negozi, il centro commerciale di Essen è considerato uno dei più grandi in Germania. Le indagini sono in corso, ma è inevitabile pensare a quanto accaduto giovedì sera a Düsseldorf.

Da Düsseldorf ad Essen, ma al momento non ci sono legami

Düsseldorf dista circa 35 chilometri da Essen e, a parte la coincidenza geografica, nessuna autorità ha collegato l'attacco alla stazione renana con lo stato di allerta imposto al centro commerciale. Giovedì sera un uomo aveva ferito con un'ascia almeno cinque persone, tra cui due italiane. La polizia aveva arrestato l'aggressore e altri due sospetti. Subito dopo le autorità si erano affrettate a comunicare che l'attentato non sembrava essere di matrice terroristica.

L’ascia usata per l’aggressione di Dusseldorf (@Getty Images).
L’ascia usata per l’aggressione di Dusseldorf (@Getty Images).
Missile colpisce un centro commerciale nel centro dell'Ucraina
Missile colpisce un centro commerciale nel centro dell'Ucraina
1.716 di askanews
Ucraina, il momento in cui il missile colpisce centro commerciale
Ucraina, il momento in cui il missile colpisce centro commerciale
17 di askanews
Ucraina, missili su centro commerciale Kremenchuk:
Ucraina, missili su centro commerciale Kremenchuk: "Vittime"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni