Le sezioni della Circoscrizione Isole per le elezioni europee 2019 sono state definitivamente scrutinate. Il risultato non rispecchia del tutto il dato nazionale: complessivamente in Sicilia e Sardegna il M5S può contare sul bacino di voti del suo elettorato forte: il partito guidato da Luigi Di Maio stacca di parecchi punti l'alleato di governo, e ottiene il 29,8% (605863 voti). Nelle due isole maggiori la forbice è ampia: la Lega di Matteo Salvini prende il 22,4% (454935 voti). Il Partito Democratico si piazza al terzo posto, con il 18,4% (375001).

Ottima la performance di Forza Italia, che nella Circoscrizione Insulare, può vantare un risultato a due cifre, a differenza di quanto avvenuto a livello nazionale, dove sfiora il 9%: 14,7% è la percentuale in Sicilia e Sardegna. L'altra forza di centrodestra, Fratelli d'Italia, è al 7,28%. Per quanto riguarda i partiti a sinistra del Pd nelle isole il risultato ottenuto è più scarso: La Sinistra prende l'1,64%, Europa Verde porta a casa l'1,27%. Sotto l'1% tutti gli altri partiti.

La Lega di Salvini è comunque primo partito in Sardegna, porta a casa il 27,5%, con un totale di 135496 voti. Il M5S è secondo, qui il sorpasso del Partito Democratico non è avvenuto. I pentastellati incassano il 25,7% con 126301 voti, mentre i dem vantano un 24,2%. Per quanto riguarda gli altri partiti di centrodestra, Forza Italia è al 7,81% (383389 voti), Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni passa di gran lunga la soglia di sbarramento con il 6,24% dei voti (30681). Anche qui arrancano i partiti minori: La Sinistra è al 2,18%, Europa Verde prende l'1,60%, +Europa è al 2,09%.

In Sicilia il M5S può invece festeggiare: nell'isola, sua roccaforte, è ampiamente primo partito, sopra il 31,1%, mentre Matteo Salvini supera appena il 20%. Al terzo posto a sorpresa c'è Forza Italia, al 16,9%, con Silvio Berlusconi candidato più votato (oltre 74mila preferenze). Il testa a testa qui è stato tra azzurri e dem: il Pd è al quarto posto con il 16,6%,

I candidati della Circoscrizione Isole: Salvini batte la ‘Iena' Giarrusso

Tra i partiti che si contendono il podio Matteo Salvini raggiunge il risultato migliore, staccando nettamente i candidati di M5S e Pd. Il ministro degli Interni è stato scelto da oltre 239.026 elettori. Nonostante il M5S risulti il partito vincitore la ‘Iena' Dino Giarrusso, il candidato pentastellato più votato e terzo in lista, ha ottenuto poco più di 116.776 preferenze. Pietro Bartolo, il medico dei migranti, secondo nella lista Pd – Siamo Europei, ha ottenuto più di 135.037 preferenze.