23 Maggio 2022
12:00

Cosa si può scaricare nel modello 730/2022: le novità e le spese detraibili e deducibili

Il 730 2022 precompilato è ora disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Esaminiamo la lista completa delle spese detraibili (dal 19% al 110%) e di quelle deducibili.
A cura di Daniela Brucalossi

Il modello 730 2022 precompilato sarà disponibile da oggi sul sito dell'Agenzia delle Entrate, anche se molti utenti stanno riscontrando problemi e la dichiarazione precompilata sembra non essere ancora disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

La dichiarazione dei redditi 2022, riferita all'anno d'imposta 2021, non presenta novità rispetto a quella dell'anno scorso. Infatti, la maggior parte delle spese detraibili nella misura del 19%  potranno essere detratte dalle tasse solo se eseguite con modalità di pagamento tracciabili. Inoltre, la percentuale di detraibilità di alcune spese continua a essere decrescente in base all'aumentare del reddito: fino a 120mila euro è pari al 100% (quindi viene applicata, ad esempio, la detrazione del 19% nella sua interezza), mentre da 120mila euro decresce progressivamente fino ad azzerarsi a 240mila. In generale, la percentuale di detraibilità va dal 19% (per le spese più comuni, ad esempio quelle sanitarie, d'istruzione, funebri, veterinarie e gli interessi per i mutui ipotecari destinati all'acquisto dell'abitazione principale) fino al 110% del Superbonus. Esaminiamo la lista di tutte le spese deducibili – ovvero scalabili dal reddito complessivo del contribuente – e detraibili – scalabili dall'imposta Irpef lorda – e vediamo quali sono i documenti che attestano la tracciabilità di quelle al 19%.

La lista delle spese che si possono detrarre nel modello 730/2022

Le spese detraibili nel modello 730, ovvero quelle che possono essere scalate dall'imposta Irpef lorda,  hanno percentuali di detraibilità dal 19% al 110%. Vediamo la lista completa di quelle per l'anno d'imposta 2021, con l'indicazione della variabilità in base al reddito.

Detrazioni al 19%:

  • spese sanitarie
  • spese sanitarie per familiari non a carico affetti da patologie esenti
  • spese sanitarie per persone con disabilità
  • spese per veicoli per persone con disabilità
  • spese per l’acquisto di cani guida
  • totale spese sanitarie per le quali è stata richiesta la rateizzazione nella precedente dichiarazione
  • interessi per mutui ipotecari per acquisto dell'abitazione principale
  • interessi per mutui ipotecari per acquisto di altri immobili
  • interessi per mutui contratti nel 1997 per recupero edilizio
  • interessi per mutui ipotecari per la costruzione dell'abitazione principale
  • interessi per prestiti o mutui agrari
  • spese per l'istruzione diverse da quelle universitarie (previste variazioni in base al reddito)
  • spese per l'istruzione universitaria (previste variazioni in base al reddito)
  • spese funebri (previste variazioni in base al reddito)
  • spese per gli addetti all’assistenza personale  (previste variazioni in base al reddito)
  • spese per le attività sportive per ragazzi (palestre, piscine e altre strutture sportive)   (previste variazioni in base al reddito)
  • spese per intermediazione immobiliare  (previste variazioni in base al reddito)
  • spese per i canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede  (previste variazioni in base al reddito)
  • erogazioni liberali a favore delle popolazioni colpite da calamità pubbliche o eventi straordinari
  • erogazioni liberali a società associazioni sportive dilettantistiche (previste variazioni in base al reddito)
  • contributi associativi alle società di mutuo soccorso
  • erogazioni liberali a favore della società di cultura Biennale di Venezia
  • spese relative a beni soggetti a regime vincolistico (previste variazioni in base al reddito)
  • erogazioni liberali per attività culturali ed artistiche (previste variazioni in base al reddito)
  • erogazioni liberali a favore di enti operanti nello spettacolo (previste variazioni in base al reddito)
  • erogazioni liberali a favore di fondazioni operanti nel settore musicale
  • spese veterinarie (previste variazioni in base al reddito)
  • spese sostenute per servizi di interpretariato dai soggetti riconosciuti sordi (previste variazioni in base al reddito)
  • erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado (previste variazioni in base al reddito)
  • spese relative ai contributi versati per il riscatto degli anni di laurea dei familiari a carico
  • spese per asili nido
  • erogazioni liberali al fondo per l’ammortamento di titoli di Stato (previste variazioni in base al reddito)
  • premi per le assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni (previste variazioni in base al reddito)
  • premi per le assicurazioni per la tutela delle persone con disabilità grave (previste variazioni in base al reddito)
  • premi per le assicurazioni per rischio di non autosufficienza (previste variazioni in base al reddito)
  • spese sostenute per l’acquisto di abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, regionale e interregionale (previste variazioni in base al reddito)
  • premi per le assicurazioni per il rischio di eventi calamitosi (previste variazioni in base al reddito)
  • spese per minori o maggiorenni con DSA (previste variazioni in base al reddito)
  • spese per l'iscrizione annuale o l'abbonamento AFAM per ragazzi (previste variazioni in base al reddito)
  • altre spese detraibili (l’importo comprende le somme indicate nella sezione “Oneri detraibili” – punti da 341 a 352- della Certificazione Unica con il codice onere 99)

Detrazioni al 26%:

  • erogazioni liberali a favore delle ONLUS
  • erogazioni liberali a favore dei partiti politici

Detrazioni al 30% e 35%:

  • erogazioni liberali in denaro o natura a favore delle ONLUS e APS
  • erogazioni liberali in denaro o natura a favore delle organizzazioni di volontariato (OV)

Detrazioni al 90%:

Premi per rischio eventi calamitosi per assicurazioni stipulate contestualmente alla cessione del credito d’imposta relativo agli interventi sisma bonus al 110% ad un’impresa di assicurazione (variazioni in base al reddito)

Detrazioni per spese edilizie:

Per quanto riguarda, invece, le spese per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio, per le misure antisismiche – anche quelle per cui è possibile fruire del Superbonus (110%)-  e le spese per cui è possibile fruire del bonus facciate (90%) e del bonus verde, esistono varie percentuali di detrazione che variano in base alle casistiche e alle tempistiche dei lavori effettuati.

Modello 730/2022, l'elenco delle spese deducibili dal reddito

Le spese deducibili nel 730 sono quelle che abbattono il reddito complessivo del contribuente. Vediamo la lista completa di quelle per l'anno d'imposta 2021:

  • contributi previdenziali e assistenziali
  • assegno periodico corrisposto al coniuge
  • contributi per gli addetti ai servizi domestici e familiari
  • contributi ed erogazioni a favore di istituzioni religiose
  • spese mediche e di assistenza specifica per le persone con disabilità
  • contributi versati ai fondi integrativi del Servizio Sanitario Nazionale
  • contributi alle ONG riconosciute idonee che operano con i paesi in via di sviluppo
  • erogazioni liberali in denaro o in natura a favore di alcune fondazioni e associazioni riconosciute
  • erogazioni liberali in denaro a favore di enti universitari, di ricerca pubblica e vigilati, nonché degli enti parco regionali e nazionali
  • erogazioni liberali, le donazioni e gli altri atti a titolo gratuito a favore di trust o fondi speciali
  • i contributi versati direttamente dai lavoratori in quiescenza, anche per i familiari non a carico, a casse di assistenza sanitaria aventi esclusivamente fini assistenziali
  • altri oneri come gli assegni periodici (rendite, vitalizi, ecc.); i canoni, livelli, censi e altri oneri gravanti sui redditi degli immobili che concorrono a formare il reddito complessivo; le erogazioni liberali per oneri difensivi delle persone che fruiscono del patrocinio legale gratuito dello Stato; il 50 per cento delle spese sostenute dai genitori adottivi per l’espletamento delle procedure di adozione di minori stranieri  ecc.
  • contributi e premi per le forme pensionistiche complementari e individuali
  • contributi a deducibilità ordinaria
  • contributi versati da lavoratori di prima occupazione
  • contributi versati a fondi in squilibrio finanziari
  • contributi versati per familiari a carico
  • spese per l’acquisto o la costruzione di abitazioni date in locazione
  • somme restituite al soggetto erogatore in periodi d’imposta diversi da quello in cui sono state assoggettate a tassazione
  • erogazioni liberali in denaro o in natura in favore delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS), delleorganizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale

Quali documenti sono necessari per la tracciabilità delle spese detraibili

Con la dichiarazione dei redditi del 2021, è stato introdotto un nuove regime per quanto riguarda la maggior parte delle spese detraibili al 19%. Fatta eccezione per l'acquisto di medicinali e dispositivi medici o per le prestazioni sanitarie eseguite presso strutture pubbliche e private accreditate all'SSN, tutte le altre potranno essere scaricate dalle tasse solo con modalità di pagamento tracciabili (carta di credito o prepagata, bancomat, assegno bancario o circolare, bonifico bancario o postale).  Coloro che presenteranno il 730 fatto in modalità precompilata non si dovranno preoccupare di allegare documenti dimostranti la tracciabilità dei pagamenti: essi infatti vengono inoltrati all'Agenzia delle Entrate dagli enti preposti.  Coloro, invece, che eseguono il 730 tramite patronati o Caf -dipendenti dovranno presentare alcuni specifici documenti per assicurarsi la detraibilità fiscale:

  • lo scontrino o la fattura rilasciata dall’esercente o dal professionista (devono riportare che il pagamento è stato effettuato tramite carta o bancomat)
  • l’estratto conto bancario, la copia del bollettino postale o del MAV
  • l’annotazione in fattura, ricevuta fiscale o documento commerciale da parte del percettore delle somme
A che ora inizia la prima prova della Maturità 2022 e cosa si può portare al tema di italiano
A che ora inizia la prima prova della Maturità 2022 e cosa si può portare al tema di italiano
Thomas, affetto dalla sindrome di Down, prende la Maturità:
Thomas, affetto dalla sindrome di Down, prende la Maturità: "Può superare qualsiasi cosa"
Cashback fiscale, rimborso immediato del 19% sulle spese mediche senza 730
Cashback fiscale, rimborso immediato del 19% sulle spese mediche senza 730
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni