Il corpicino di un neonato è stato trovato su una spiaggia in Irlanda, a nord della città di Dublino. Il drammatico ritrovamento, secondo quanto reso noto dalla polizia citata dai media locali, è stato fatto sabato mattina intorno alle 10 sulla spiaggia di Balbriggan, alle porte della capitale irlandese. Le autorità locali non hanno fornito molti dettagli sul neonato, di cui non si conosce neppure il sesso, ma subito hanno manifestato la loro grande preoccupazione per la donna che lo portava in grembo. È stato lanciato un appello alla madre del piccolo: “Siamo molto preoccupati per la salute di quella donna, è necessario che si sottoponga a controlli e cure”, è quanto reso noto da alcuni portavoce delle forze dell'ordine irlandesi. Secondo la polizia, la mamma del bambino trovato morto potrebbe soffrire delle conseguenze del parto o anche peggio potrebbe essere vittima di qualcuno che non voleva quel bambino: “So che hai bisogno di aiuto, va da un medico”, l’appello rivolto direttamente alla mamma durante una conferenza stampa. Le autorità irlandesi hanno cercato di tranquillizzare con i loro appelli la donna, che “verrà trattata con assoluta riservatezza”.

L’autopsia chiarirà le cause del decesso del neonato – La polizia ha invitato inoltre chiunque dovesse avere notizie sulla vicenda a farsi avanti e contattare le autorità. La spiaggia di Balbriggan, circondata da scogliere, si trova lontano dal centro abitato, isolata rispetto alla strada, non distante però dai binari di una ferrovia. Dopo il macabro ritrovamento la spiaggia è stata momentaneamente chiusa: il corpicino del bambino è stato portato intorno alle 14 in ospedale dove sarà effettuata l’autopsia che chiarirà le cause del decesso.