"L'Annunciata di Palermo" arriva a Milano, in occasione della mostra dedicata ad Antonello da Messina a Palazzo Reale.
in foto: "L’Annunciata di Palermo" arriva a Milano, in occasione della mostra dedicata ad Antonello da Messina a Palazzo Reale.

Un mese ricchissimo di appuntamenti con l’arte e non solo, quello di febbraio: nelle maggiori città italiane il calendario è straordinariamente variegato, dall’arte rinascimentale di Antonello da Messina a Milano alle suggestioni oniriche di Chagall in arrivo a Napoli. Ma non finisce qui: teatro, fotografia e arte contemporanea affollano la lunga lista di mostre da visitare a febbraio, dall’esposizione dedicata alla famiglia De Filippo agli scatti di Francesca Woodman, passando per le suggestioni rock del “Club 27” e i magnifici “ricami” di carta della tradizione cinese.

Milano: da Antonello da Messina al genio leonardesco

Il 21 febbraio inaugurerà, presso Palazzo Reale, l’attesissima monografica su Antonello da Messina: fra le opere in mostra anche la preziosa “Annunciata”, una tavola dipinta nel 1475 proveniente, in via eccezionale, dal palazzo Abatellis di Palermo. Ma Milano quest’anno sarà soprattutto concentrata sull'anniversario dei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci: è in questa scia che s’inserisce l’esposizione della Vergine delle Rocce del Borghetto presso la Fondazione Orsoline di San Carlo. Presso la Chiesa di San Michele sul Dosso sarà possibile ammirare la copia realizzata da Francesco Melzi, allievo prediletto del maestro.

Napoli: Chagall, il teatro dei De Filippo e Francesca Woodman

Francesca Woodman arriva a Napoli, presso la galleria Blu di Prussia.
in foto: Francesca Woodman arriva a Napoli, presso la galleria Blu di Prussia.

Mentre è ancora in corso la mostra “Rubens, Van Dyck, Ribera” presso le Gallerie d’Italia a Palazzo Zevallos (fino al 7 aprile), si avvicina l’inaugurazione di una delle mostre più attese del calendario napoletano: il 15 febbraio inaugura la mostra “Sogno d’Amore” presso la Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta, che riunirà ben 150 opere di Marc Chagall. Nel frattempo, anche Napoli si dedica all’importante anniversario leonardesco: per tutto il mese di febbraio sarà possibile visitare, nella suggestiva Cripta del Complesso Monumentale Vincenziano ai Vergini, nel cuore del Rione Sanità, la mostra “Il Genio del Bene”: un percorso interattivo attraverso le macchine pensate da Leonardo e realizzate a mano da Mario Paolucci.

Al Museo Archeologico Nazionale invece è tempo di riscoprire la Cina: è in corso (fino al 14 marzo) l’esposizione “Mortali-Immortali: i tesori dell’antico Sichuan”, che riunisce per la prima volta in assoluto gli splendidi manufatti dell’Impero Han risalenti al I secolo a. C. Per gli appassionati di teatro tappa obbligata sarà invece Castel dell'Ovo dove, fino al 24 marzo, è allestita la mostra dedicata alla famiglia De Filippo: copioni, video e costumi originali arricchiranno il vasto percorso interattivo pensato per omaggiare questi grandi artisti, realizzato e resto possibile grazie al contributo di Tommaso, figlio di Luca De Filippo. Un’altra piccola perla assolutamente da non perdere è quella proposta dalla galleria Blu di Prussia a via Filangieri: una raccolta di quindici opere, alcune delle quali mai esposte a Napoli, della fotografa americana Francesca Woodman, provenienti dalla collezione di Carla Sozzani.

Roma: Sogni, politica e donne

Il Chiostro del Bramante.
in foto: Il Chiostro del Bramante.

Mentre è ancora in corso “Dream. L’arte incontra i sogni” al Chiostro del Bramante, Roma propone tantissimi altri appuntamenti interessanti, fra i quali si segnala la mostra presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea dal titolo “You Got to Burn to Shine”. L’esposizione, inaugurata il 4 febbraio, riunisce decine di opere di artisti contemporanei come Jeremy Deller, Roberto Fassone, John Giorno, Fiamma Montezemolo, Luca Vitone e Sislej Xhafa, che nel loro insieme indagano la connessione fra il linguaggio, l’arte e la vita politica. Presso la Galleria d’Arte Moderna, invece, 100 opere si riuniscono nella mostra “Donne. Corpo e immagine tra simbolo e rivoluzione” che, attraverso fotografia, pittura, scultura e grafica ripercorrono il rapporto dell’arte con la figura femminile, con una speciale sezione dedicata alle lotte femministe e ai documenti storici provenienti dagli Archivi Biblioteche Centri Documentazione delle Donne.

Da Torino a Bologna: Cina, rock e Sturmtruppen

La città di Torino dedica parte del suo calendario di eventi alla Cina: in occasione della Festa di Primavera, fino a marzo, il Museo d’Arte Orientale ospiterà la mostra “Ricami di Carta”, che approfondirà la suggestiva tradizione decorativa cinese attraverso le opere di due maestri dell’intaglio, Xi Xiaoqin e Chu Chunzhi. A Bologna, invece, il mese di febbraio sarà più rock che mai: la galleria ONO Arte Contemporanea ospita la mostra “Il Club 27: Jimi Hendrix, Kurt Cobain, Jim Morrison, Janis Joplin, Amy Winehouse, Brian Jones, Jean-Michel Basquiat”: 40 opere fotografiche e non solo, che ripercorrono la leggenda dei grandi volti del rock e dell’arte morti tutti fatalmente all’età di 27 anni. Degna di nota anche la mostra dedicata ai 50 anni di “Sturmtruppen”, la striscia a fumetti nata dal genio di Bonvi, in mostra fino ad aprile a Palazzo Fava.