Ryan, un senzatetto dorme su una panchina. A immortalare la scena c’è l’occhio di Banksy, che ha deciso di omaggiare per la prima volta la città di Birmingham con un suo murale, raffigurante due renne. L’opera è stata dipinta a fianco della panchina e crea, assieme ad essa una sorta di slitta immaginaria, su cui il senzatetto, ripreso di nascosto, si stende per superare la gelida notte invernale. Da ieri, cioè da quando su Instagram ha postato il video di "God blessing Birmingham", lo street artist più famoso del mondo (e forse, in generale, l'artista vivente più famoso) ha quasi raggiunto un milione di like. Ma il punto non è questo. Il punto, come sempre nel caso di Banksy, è il valore politico e simbolico che si cela dietro quest'opera. Per Natale arriva un messaggio di solidarietà e di denuncia, ma anche di amore verso quegli "ultimi" che sono da sempre al centro del discorso artistico (e, va da sé, politico) di Banksy. Non a caso il messaggio di solidarietà che accompagna e spiega il post:

Nei 20 minuti in cui abbiamo filmato Ryan su questa panchina, i passanti gli hanno offerto una bevanda calda, due barrette di cioccolato e un accendino, senza che lui non chiedesse mai niente.

Banksy su Instagram: "Dio protegga Birmingham"

L’opera è stata ripresa in un video e pubblicato dal famoso street artist su Instagram e punta la sua attenzione sulla condizione dei senzatetto nei mesi più freddi e durante le feste natalizie. L'opera è stata realizzata su un classico muro di mattoni rossi, probabilmente in Vyse Street, nel quartiere dei beni di lusso della città di Birmingham accanto a un bidone. "God bless Birmingham" omaggia la città di Birmingham ma anche i suoi abitanti.