È morto Terry O'Neill, fotografo britannico che divenne famoso negli anni Sessanta per i suoi scatti a vip e celebrità della Swinging London, di cui contribuì a costruire il mito. Aveva 81 anni. O'Neill si è spento ieri nella sua casa dopo una lunga malattia. Era nato il 30 luglio 1938 a Romford, una città a Est di Londra, e aveva iniziato a lavorare sin dagli Anni 50 come fotografo

Rimangono celebri i suoi ritratti dei Beatles, dei Rolling Stones, di David Bowie, ma anche di Brigitte Bardot e Sean Connery per citarne alcuni.nDel suo lavoro degli ultimi anni si ricordano i ritratti di Amy Winehouse, Nicole Kidman, Nelson Mandela e della Regina Elisabetta II. Proprio grazie al servizio fotografico realizzato in occasione del compleanno della Regina, è stato nominato Commander of the Order of the British Empire.

Nei suoi cinquant’anni di carriera O'Neill ha realizzato alcuni dei ritratti più autentici dei personaggi famosi, con cui instaurava un rapporto di grande complicità: da Frank Sinatra (fotografato nell’arco di trent’anni) a Elvis Presley, da Elton John a Bono Vox, da Elizabeth Taylor a Audrey Hepburn, da Ava Gadner a Marlene Dietrich. Celebre la sua immagine dei Beatles, ritratti nel cortile degli studi di registrazione di Abbey Road, mentre stavano registrando il loro primo album, Please Please Me.

È lo stesso artista a dare conto della sua relazione speciale con con le star: "Dopo un po' finivano per dimenticarsi della mia presenza e questa è la cosa migliore che possa succedere a un fotografo".