Louise Elisabeth Glück  è il Premio Nobel per la Letteratura 2020. Ad annunciarlo, in diretta streaming, l'Accademia di Svezia che davanti a un pubblico più ristretto del solito a causa dell'emergenza Covid ha annunciato il vincitore. C'era molta curiosità attorno al vincitore del Premio Nobel per la Letteratura quest'anno. Dopo gli scandali sessuali che costrinsero l'Accademia a far slittare di un anno l'edizione 2018 (poi aggiudicata a Peter Handke, a sua volta contestato per le posizioni filo Milosevic in passato) e la vittoria della polacca Olga Tokarczuk, c'è stato in questi giorni il solito toto-nomi che, come ogni anno, lascerà sul campo diversi delusi.

Premio Nobel per la Letteratura 2020: la cerimonia di premiazione

Ovviamente il primo (e si spera ultimo) Premio Nobel per la Letteratura nell'era del Coronavirus porterà a una cerimonia di consegna alla Concert Hall di Stoccolma il prossimo 10 dicembre – giorno dell'anniversario della morte di Alfred Nobel – senza i festeggiamenti di sempre e dovrebbe essere sostituita da uno show televisivo.

In cosa consiste il Premio Nobel per la Letteratura

Quest'anno, come da regolamento approvato dall'Accademia di Svezia, il montepremi è stato aumentato dalla Fondazione a 10 milioni di corone, più o meno 950 mila euro. Quindi il vincitore si porterà a casa un bel bottino, oltre alla notorietà eterna, per aver ottenuto il più importante riconoscimento letterario mondiale. Nelle ultime settimane, in Italia, erano circolati alcuni nomi relativi a scrittori italiani candidati, anche tra i meno noti al grande pubblico.