419 CONDIVISIONI
30 Gennaio 2020
11:50

L’Amica Geniale – Storia del nuovo cognome: il libro che ha ispirato la serie tv

Il 10 febbraio 2020 Rai1 trasmetterà la nuova stagione de “L’Amica Geniale”, la serie tv ispirata al capolavoro di Elena Ferrante. “Storia del nuovo cognome” ritrova le due protagoniste ormai sedicenni, alle prese con le grandi scelte della vita: in attesa di vedere sul piccolo schermo come proseguirà l’amicizia fra Elena e Lila, riscopriamo il libro che ha ispirato la seconda stagione della serie tv.
A cura di Federica D'Alfonso
419 CONDIVISIONI
"Storia del nuovo cognome" è stato pubblicato nel 2012 da Edizioni E/O.
"Storia del nuovo cognome" è stato pubblicato nel 2012 da Edizioni E/O.

Manca poco ormai per l’attesissima nuova stagione de “L’Amica Geniale”, che verrà trasmessa su Rai1 a partire dal 10 febbraio 2020. Le puntate della serie tv diretta da Saverio Costanzo, con Margherita Mazzucco e Gaia Girace nei panni di Elena e Lila, riprenderanno le fila della narrazione lasciata in sospeso dalla prima stagione: gli eventi sono quelli narrati nel secondo volume della quadrilogia di Elena Ferrante, dal titolo “Storia del nuovo cognome”. In attesa di ritrovare le indimenticabili protagoniste sul piccolo schermo, riscopriamo la bellissima storia nascosta tra le pagine del romanzo.

Dopo il successo del nuovo romanzo “La vita bugiarda degli adulti”, pubblicato lo scorso 7 novembre, il nome di Elena Ferrante continua ad essere uno di quelli più citati ed apprezzati dal grande pubblico nonostante siano trascorsi già sei anni dalla pubblicazione dell’ultimo dei quattro volumi della serie de “L’amica geniale”. Uno dei casi editoriali più eclatanti dell’ultimo decennio, grazie anche al mistero che circonda la vera identità dell’autrice, ancora oggi sconosciuta. Nel 2017 esce la prima stagione della serie televisiva prodotta da Rai Fiction, Fandango e Wildside e diretta da Saverio Costanzo, ispirata agli eventi narrati nel primo volume che dà il titolo all'intera quadrilogia, “L’Amica Geniale”: dopo esserci emozionati con l’infanzia delle due protagoniste, ora è il momento di ritrovarle adolescenti, alla soglia delle grandi scelte della vita.

Storia del nuovo cognome: la trama del libro

Il primo volume della quadrilogia di Elena Ferrante è uscito nelle librerie nel 2011 per Edizioni E/O.
Il primo volume della quadrilogia di Elena Ferrante è uscito nelle librerie nel 2011 per Edizioni E/O.

Storia del nuovo cognome”, infatti, riprende il racconto da dove si era interrotto nel primo libro: Lila ed Elena hanno ormai sedici anni, sono cresciute, e si preparano a compiere delle scelte di vita molto differenti che le porteranno a perdersi, per poi ritrovarsi nuovamente. Se nel primo romanzo protagonista insieme alle due ragazzine era stata una Napoli tragica allo scadere degli anni Cinquanta, nel secondo volume gli anni Sessanta sono iniziati, e non è più solo la città partenopea a fare da sfondo alle esistenze di Elena e Lila: ci sono anche Ischia, dove Lila troverà l’amore, e Pisa, dove Elena realizza i suoi sogni di brillante studentessa della Normale.

Il rapporto fra le due ragazze si complica inevitabilmente, a causa soprattutto delle scelte di vita differenti che le mettono, dolorosamente, di fronte a loro stesse: è forse in questo capitolo, più che nel precedente, che il senso vero dell’amicizia fra Elena e Lila si dispiega in tutta la sua complessità. Un matrimonio infelice da un lato, l’insoddisfazione per le proprie prospettive dall'altro, dividono e allo stesso tempo uniscono più che mai le due protagoniste ormai quasi adulte: un legame forte il cui senso più profondo è forse racchiuso da quel racconto, “La fata blu”, che Lila aveva scritto quando aveva solo dieci anni e che Elena ritrova fra la pila di ricordi che all'improvviso bussano alla sua porta.

È la scrittura che riunirà di nuovo le due amiche: dopo la pubblicazione del suo primo romanzo, Elena si reca nuovamente a Napoli per dare notizia alla sua amica del proprio successo. L’ispirazione per il libro, d’altra parte, era venuta proprio grazie a lei e a quell'esperimento letterario tentato da bambine: ritroverà così una Lila consumata, già adulta nel senso più tragico che la parola può assumere. Una promessa chiude questo secondo capitolo: quella di non lasciarsi mai più.

I libri di Elena Ferrante: "capolavori di prim'ordine"

All'epoca della pubblicazione di “Storia del nuovo cognome”, avvenuta nel 2012, molti critici furono concordi nel riconoscere nella saga di Elena Ferrante un caso letterario senza precedenti: c’è stato chi ha addirittura paragonato la storia a quella dei Promessi Sposi di Manzoni, giudicando il seguito de “L’amica geniale” come un “capolavoro di prim'ordine”. Un successo assoluto, riconfermato dall'attesa per l’uscita dell’adattamento cinematografico giunto alla seconda stagione: per entrare un’altra volta ancora nell'affascinante mondo raccontato da Elena Ferrante.

419 CONDIVISIONI
Attraverso i miei occhi, la storia vera del film è ispirata al romanzo di Garth Stein
Attraverso i miei occhi, la storia vera del film è ispirata al romanzo di Garth Stein
Circeo: la serie che racconta la storia del processo che ha cambiato la legge italiana
Circeo: la serie che racconta la storia del processo che ha cambiato la legge italiana
443.658 di Paramount
Per un nuovo galateo di genere: lingua e linguaggio, attenzione alle parole che offendono
Per un nuovo galateo di genere: lingua e linguaggio, attenzione alle parole che offendono
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni