Un'università per celebrità, straniere e non solo. È l'Università per Stranieri di Perugia al centro oggi delle indagini relativi al caso-Suarez, il calciatore uruguaiano finito nel mirino della Procura di Perugia per il suo esame di giovedì scorso in cui, secondo le intercettazioni degli inquirenti, sarebbero emerse irregolarità alla base dell’esame per la cittadinanza italiana del calciatore di proprietà del Barcellona. L’inchiesta della Procura e delle Fiamme Gialle del capoluogo umbro è mirata ad accertare l'ipotesi secondo cui gli argomenti trattati nel test e i punteggi assegnati sarebbero stati concordati ancor prima dello svolgimento della prova.

Che cos'è l'Università per Stranieri di Perugia

Ma Luis Suarez non è l'unico "vip" che ha frequentato (anche se nel suo caso non può parlarsi certamente di frequentazione) una delle più importanti realtà universitaria del nostro Paese, famosa in tutto il mondo per essere la più antica e prestigiosa istituzione italiana impegnata nell'attività di insegnamento, ricerca e diffusione della lingua e della cultura italiana.

Negli anni scorsi, il nome di questo luogo è stato legato a quello del caso di cronaca nera conosciuto come l'omicidio di Meredith Kercher, studentessa britannica assassinata in casa per cui fu indagata, arrestata e poi prosciolta l'amica Amanda Knox, anche lei studentessa all'Università per Stranieri della città umbra.

Gli allievi celebri dell'Università per Stranieri di Perugia

Molto meno truculento e decisamente più interessante, invece, il curriculum di moltissimi studenti dell'Università per Stranieri di Perugia divenuti poi celebri. Tra loro figurano allievi celebri, che hanno fatto la storia delle discipline in cui si sono impegnati. Dal regista e produttore cinematografico statunitense Arthur Penn (Furia Selvaggia – Billy The Kid, Alice's Restaurant e Missouri, tra gli altri) a Helmut Berger, pseudonimo di Helmut Steinberger, attore ed ex modello austriaco. Ma non solo. Anche Füsun Demirel, attrice turca apparsa in oltre sessanta film dal 1982, è stata una studentessa presso l'Università per Stranieri. O Shirlee Emmons, un classico soprano classico americano, insegnante di canto e autore di pedagogia vocale scomparsa nel 2010.

Forte anche la tradizione di studenti poi diventati politici, in particolare nel mondo anglossasone: dal britannico e conservatore Iain Duncan Smith fino alla liberale canadese (di origini italiane) Anna Mancuso.