Stanno arrivando da tutto il mondo e non accennano a fermarsi i messaggi di cordoglio per Andrea Camilleri, lo scrittore siciliano di 93 anni morto mercoledì scorso all'ospedale Santo Spirito di Roma. Il papà di Montalbano ha venduto in tutta la sua carriera milioni di libri, tradotti in tutto il mondo, tra cui gli Stati Uniti dell'ex presidente Bill Clinton che su Twitter ha postato il suo sentito omaggio allo scrittore classe 1928, nato a Porto Empedocle, la reale Vigata dei suoi romanzi, dove sono ambientate le storie con protagonista il commissario Montalbano. Il due volte presidente statunitense, marito di Hillary, ha scritto sul noto social network:

Ho letto, ho apprezzato e ho imparato molto dalla lettura dei libri di Montalbano di Andrea Camilleri. Era uno scrittore saggio e di talento. Mi sarebbe piaciuto conoscerlo. Mi mancherà e mi mancherà Montalbano, molto.

Il tweet di Bill Clinton per Andrea Camilleri

Il tweet postato dall'ex presidente degli Stati Uniti in memoria di Andrea Camilleri, racconta anche un'altra storia. Secondo fonti ben informate, infatti, lo scrittore siciliano e uno dei leader democratici più noti degli ultimi decenni, si erano già scritti diverse volte e avevano entrambi di organizzare un incontro per conoscersi finalmente di persona. Bill Clinton, infatti, è un estimatore dell'Italia e della sua cultura da sempre, da quando venne in Italia nel 1993, da presidente in carica, a Napoli per il G7. E tra le sue letture preferite c'erano proprio i romanzi con protagonista Salvo Montalbano, partoriti dalla penna del maestro Camilleri.