Un piano di evacuazione per mettere in salvo la regina Elisabetta II e la Famiglia Reale se, come è probabile, dovessero verificarsi rivolte dei cittadini britannici all'indomani dal divorzio dall'Ue, in caso di ‘no deal', cioè l'uscita del Regno Unito il 29 marzo prossimo senza un accordo. I Reali saranno portati via da Londra e trasferiti in un luogo segreto. Dopo la bocciatura ai Comuni dell'accordo con Bruxelles, il governo britannico ha pensato a questa strategia d'emergenza perché considera molto alto il rischio di scontri, tumulti e tafferugli.

Anche durante la Guerra Fredda, il governo britannico aveva messo a punto un piano per mettere in salvo la Famiglia Reale in caso di un attacco nucleare dell'Unione Sovietica. In questo clima di incertezza il piano del Whitehall, il ministero dell'Interno britannico, non doveva essere divulgato, ma è stato reso noto dal Sunday Times e dal Mail on Sunday. "Questi piani di evacuazione esistono sin dalla Guerra Fredda ma ora sono stati aggiornati in caso di disordini civili a seguito di una Brexit senza accordo", ha scritto oggi il Sunday Times, citando una fonte anonima del gabinetto del governo. Secondo il Mail i piani prevedono appunto il trasferimento lontano da Londra di Elisabetta II e del marito, Filippo di Edimburgo, e con loro anche i componenti di maggior spicco della Famiglia Reale, a cominciare dal principe del Galles, con la moglie Camilla, e le famiglie dei suoi figli, William ed Harry. Il luogo di destinazione però non è stato rivelato.

Jacob Rees-Mogg, esponente dei Tories e sostenitore della Brexit a tutti i costi, ha detto che questi piani dimostrano solo un atteggiamento esagerato di panico da parte delle autorità rispetto all'eventualità del ‘no deal'. Ed ha ricordato come la famiglia reale britannica sia rimasta a Londra durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Interpellato dal Times, però un ex funzionario di polizia che è stato responsabile della protezione della famiglia reale, Dai Davis, ha confermato che "in caso di problemi a Londra, chiaramente la famiglia reale verrebbe allontanata".