104 CONDIVISIONI
La morte di Viviana Parisi e Gioele Mondello
7 Settembre 2020
10:15

Viviana e Gioele, oggi simulazione dell’incidente in galleria

Oggi, lunedì 7 settembre, avrà luogo nella galleria Turdi una simulazione dell’incidente avvenuto il 3 agosto tra l’Opel Corsa di Viviana Parisi e il furgoncino con gli operai. Lo scopo è quello di stabilire se il piccolo Gioele Mondello, morto insieme alla mamma nei boschi di Caronia, possa aver riportato lesioni importanti nell’impatto. Sotto esame all’istituto di Medicina legale di Messina i resti ossei trovati nei giorni scorsi.
A cura di Angela Marino
104 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La morte di Viviana Parisi e Gioele Mondello

Cosa è successo davvero nell'incidente da cui è fuggita Viviana Parisi? Per rispondere a questa domanda, oggi, gli ingegneri forensi nominati venerdì scorso dal procuratore Angelo Cavallo, metteranno in scena una simulazione del sinistro. L'esperimento ha lo scopo di stabilire se il piccolo Gioele Mondello abbia riportato lesioni dall'impatto con il furgone avvenuto nella galleria Turdi, sulla A20 Messina-Palermo. Tutto quello che sappiamo finora del suo stato di salute dopo l'incidente in località Caronia, infatti, si basa della sulla testimonianza della coppia di turisti del Nord che ha assistito all'impatto. Secondo i testimoni – che si sono fatti vivi di recente dopo numerosi appelli della procura – il piccolo si trovava in braccio alla mamma, in posizione verticale, sveglio e con gli occhi aperti, quando la donna si è allontanata a piedi dalla galleria. Gli accertamenti irripetibili sulla Opel Corsa della deejay, peraltro, hanno stabilito che non vi erano tracce di sangue né sul parabrezza né altrove, in auto.

Gli esami sulle ossa

Si attendono nei prossimi giorni anche gli esiti degli esami tecnici sui frammenti ossei trovati nei boschi di Caronia, a pochi passi da dove sono stati scoperti i corpi della mamma 43enne e del suo bambino, spariti insieme dopo il sinistro il 3 agosto scorso. Nuovi frammenti di ossa sono stati recuperati nei giorni scorsi vicino al traliccio dove giaceva il corpo di Viviana. Si tratterebbe, come scrive Francesca Alascia su Il giornale di Sicilia, di frammenti simili a una mascella. Le ossa si trovano all'istituto di Medicina legale di Messina per il confronto con quelle appartenenti a Gioele. Per fare il punto della situazione, questa mattina si terrà un nuovo vertice alla Procura di Patti, con il Procuratore Angelo Vittorio Cavallo e tutti i consulenti nominati dal magistrato per il caso. Saranno presenti i medici legali Daniela Sapienza ed Elvira Ventura, la geologa forense Roberta Somma, l'entomologo forense Roberto Vanin e altri periti nominati dalla Procura.

L'autopsia psicologica di Viviana Parisi

Non sarà presente lo psichiatra e criminologo Massimo Picozzi, il consulente nominato dalla Procura per realizzare ‘un'autopsia psicologica' su Viviana Parisi. Il suo lavoro comincerà dai referti medici rilasciati dall'Ospedale di Barcellona Pozzo di Gotto (che ha ricoverato la 43enne due volte) e dalla cartella clinica del parto di Viviana. Anche il contenuto del cellulare e del tablet di Viviana, che verranno esaminati in questi giorni da un altro consulente, saranno d'aiuto per ricostruire lo stato mentale della Parisi e provare a ricostruire il comportamento del 3 agosto, quando è salita in auto per l'ultima volta con il piccolo Gioele Mondello.el

104 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni