3.248 CONDIVISIONI
La morte di Viviana Parisi e Gioele Mondello
13 Novembre 2021
11:27

Funerali di Viviana e Gioele, il dolore di Daniele Mondello: “Ho perso tutto, scoprirò la verità”

Celebrati a Messina, dopo 15 mesi dal ritrovamento dei corpi, i funerali di Viviana Parisi e del figlioletto Gioele. Il prete: “Non avevano un cuore spento”.
A cura di Susanna Picone
3.248 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
La morte di Viviana Parisi e Gioele Mondello

A distanza di 15 mesi dal ritrovamento dei corpi sono stati celebrati oggi i funerali di Viviana Parisi e Gioele Mondello, la deejay di 41 anni e del figlioletto di 4 morti nell’estate dello scorso anno nella provincia di Messina. Le bare della deejay e del suo bambino una accanto all'altra in chiesa. "Dopo tanta attesa, dopo che le carte hanno detto la loro Verità, dopo tanta confusione, cala il sipario ma non è la fine di tutto”, le parole durante l’omelia di don Cleto d’Agostino. "Non siamo qui per cercare delle colpe o per ribellarci davanti a questa sofferenza che tocca tutti”, ha aggiunto. E ancora: "Sono veramente onorato di essere stato il parroco di una bella famiglia, e non dimenticherò mai tutte le volte che sono stato accolto nella loro famiglia, prima e dopo la nascita di Gioele". Per il parroco “Viviana e Gioele non avevano un cuore spento”. Un lungo applauso ha accolto all'uscita dalla Chiesa le due bare: su quella bianca del bambino c'è una immagine di Spiderman.

Mentre Messina si preparava ai funerali questa mattina Daniele Mondello, marito e padre delle vittime, ha continuato a chiedere “verità e giustizia” per Viviana e Gioele. Per la dj e il figlioletto Mondello ha realizzato uno striscione che ha mostrato anche sul suo profilo Facebook, dal quale in questi mesi ha sempre lanciato i suoi appelli per cercare la verità su quanto accaduto lo scorso anno nei boschi di Caronia. "Siamo qui per dare una degna sepoltura a Viviana e Gioele come volevamo da tempo", ha detto poi Daniele Mondello all'arrivo al Duomo aggiungendo che non si fermerà. "Ormai ho perso tutto e quindi non mi interessa più niente, andrò avanti fino alla fine; lo dico anche al procuratore continuerò fino alla mia morte, mi hanno tolto tutto. Farò di tutto per scoprire la verità, l'unica cosa positiva è che adesso posso dare finalmente una degna sepoltura ai miei cari".

Dal punto di vista giudiziario la verità però è stata accertata ed è quella che Viviana ha ucciso suo figlio Gioele per poi suicidarsi. I funerali vengono celebrati proprio a pochi giorni dall'archiviazione decisa dal gip di Patti Eugenio Aliquò. Come ha scritto il gip, le ricostruzioni "degli esperti e della famiglia" sono “illogiche”. Per Aliquò né Viviana né suo figlio Gioele avrebbero subito aggressioni, umane o animali. In quasi 500 pagine di provvedimento il gip smonta, punto dopo punto, la ricostruzione dei familiari di Viviana Parisi e di Gioele Mondello. Per la Procura quel giorno di agosto del 2020 la donna, dopo avere avuto un incidente in galleria sull'autostrada Messina-Palermo, si sarebbe allontanata con in braccio il figlio per andare nei boschi di Caronia. Qui avrebbe ucciso il piccolo e poi si sarebbe gettata dal traliccio.

Giallo Caronia, Daniele Mondello non si arrende

"All'inizio di questa vicenda il mostro ero io: oggi sappiamo che Viviana, esattamente come mi aveva detto, fosse uscita di casa solo per comprare un paio di scarpe a Gioele. Oggi qualcuno, a Caronia, festeggia ma verità e giustizia sono stelle che nessuna menzogna può oscurare. Sulle responsabilità dei vigili del fuoco, giorno 23 ottobre, ho presentato autonoma denuncia”, ha fatto sapere intanto Daniele Mondello.

3.248 CONDIVISIONI
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni