2.390 CONDIVISIONI
Covid 19
27 Novembre 2021
10:27

“Vi racconto cosa succede durante i covid party, usano i lecca lecca per infettarsi”

Il documentarista Andrea Pizzini descrive i Covid party nelle valli dell’Alto Adige: “si infettano passandosi i lecca lecca”. Da un anno intervista i no vax della terapia intensiva di Bolzano, molti di loro negano il Covid anche da intubati.
A cura di Elia Cavarzan
2.390 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

Racconta da un anno con la sua telecamera la terapia intensiva di Bolzano ed è lì che alcuni giovani no vax ricoverati gli hanno raccontato dei Covid party. Il documentarista Andrea Pizzini racconta il dramma della quarta ondata a Bolzano. Andrea Pizzini, 44 anni di Bolzano, fa gratuitamente quello che sta facendo: andare nella terapia intensiva di Bolzano per raccontare quello che vi accade al suo interno. Storie di uomini e donne non vaccinate che vengono intubate e ancora negano l'esistenza del virus, sanitari che combattono giorno e notte con turni massacranti per salvare più vite possibili.

"Dentro la terapia intensiva, le peggiori follie diventano realtà", racconta Andrea Pizzini che nell'ultimo periodo ha ricevuto anche qualche minaccia dai gruppi no vax, "gente che volontariamente si fa contagiare passandosi un lecca lecca per poi guarire ed avere il green pass. Naturalisti, un maestro di yoga, omeopatici che negano l'esistenza del  Covid, mamme non vaccinate perché costrette magari dal figlio no vax militante. Insomma, racconti a volte struggenti che ti lasciano a bocca aperta".

È stato Andrea Pizzini a scoprire dell'esistenza dei Covid party. "Più o meno si sapeva di queste feste per contagiarsi volontariamente ed avere il green pass. Si passano il lecca lecca, bevono dalla stessa birra. Nelle valli dell'Alto Adige si fa veramente fatica ad avere il controllo su questi fenomeni. E ora, molte di queste aree montane sono entrate in zona rossa. Servirebbero più controlli".

Qualche minaccia, qualche attacco verbale. La tensione in Alto Adige sta crescendo. "Mi spiace vedere questa terra così pacifica e gentile veder crescere quest'odio verso i giornalisti, i politici locali, chiunque esprima qualche idea contraria alla loro visione delle cose", conclude Andrea Pizzini.

2.390 CONDIVISIONI
29576 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni