2.757 CONDIVISIONI
22 Novembre 2022
17:46

Venezia, azionato il Mose: città salvata dall’acqua alta quasi due metri

Intorno alle 2 di notte le 78 paratoie gialle d’acciaio si sono sollevate ed hanno evitato che la marea distruttiva – alta oltre 1 metro e 70 ma con picchi di 2 metri – invadesse Venezia.
A cura di Davide Falcioni
2.757 CONDIVISIONI

Questa volta la "grande opera" delle polemiche ha assolto il suo compito: a Venezia è entrato in azione il Mose, il sofisticato sistema di barriere progettato per proteggere la città dall'acqua alta.

Intorno alle 2 di notte le 78 paratoie gialle d'acciaio si sono sollevate ed hanno evitato che la marea distruttiva alta oltre 1 metro e 70 sul livello medio del mare, sospinta dal vento di scirocco e da una bora con raffiche fino a 120 chilometri l’ora, invadesse strade, piazze, case e monumenti della laguna.

Grazie al sistema di barriere del Mose l'acqua questa volta si è fermata a quota di 62 centimetri, provocando allagamenti di minore entità e proteggendo di fatto la città dal terzo evento più significativo della storia dopo il record dei 194 centimetri del 4 novembre 1966, e dei 187 del 12 novembre di 3 anni fa.

È la prima volta, da quando è entrato in funzione, che il sistema di dighe mobili affronta una situazione meteo-marina così complessa. Il pericolo tuttavia non è scongiurato perché le condizioni meteo potrebbero portare a ulteriori innalzamenti della marea anche nei prossimi giorni.

Zaia: "Oggi il Mose ha salvato Venezia"

Elisabetta Spitz, Commissario Straordinario per il Mose, ha intanto dichiarato la sua soddisfazione: "È andato tutto secondo le procedure: è stato un test molto importante. Il lavoro fatto in questi anni ha contribuito in maniera determinante a rendere le operazioni di sollevamento sempre più efficienti". Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, ha dichiarato che "senza il Mose sarebbe stata un’altra devastazione" e anche il presidente della Regione Veneto Luca Zaia ha tirato un sospiro di sollievo: "La marea ha raggiunto quota 173 cm nei rilevatori, ma i tecnici che stanno lavorando in queste ore nella sala operativa del Mose mi hanno riferito che la quantità d'acqua sospinta dal vento e dalle maree ha raggiunto, contro le paratoie di Chioggia, un'altezza di due metri". Il governatore ha aggiunto che "in laguna l'altezza rilevata è sotto il metro. Questo rende chiara l'utilità del Mose, che oggi ha letteralmente salvato Venezia.

Cos'è e come funziona il Mose

Il Mose è un imponente sistema progettato a partire dagli anni '80 e composto da 78 paratoie mobili adagiate sul fondo delle tre bocche di porto, i bracci di mare che uniscono l’Adriatico con la laguna. Quando l’acqua supera il livello di guardia, le barriere si alzano una a fianco dell’altra fino a chiudere l’entrata del mare dentro alla laguna.

La realizzazione dell'opera ebbe inizio nel 2003 e a 19 anni di distanza non tutto è stato portato a termine, dal momento che vanno completati alcuni allestimenti. Il Mose ha avuto un costo di circa 6 miliardi di euro, mentre quello annuo di gestione, compresi gli stipendi del personale, ammonta a circa 100 milioni. Come molte altre grandi opere italiane anche il Mose nel 2014 fu protagonista di un'inchiesta giudiziaria che portò all'arresto di 35 persone.

2.757 CONDIVISIONI
Msf racconta il calvario dei due siriani che si sono buttati in acqua:
Msf racconta il calvario dei due siriani che si sono buttati in acqua: "L'hanno fatto per disperazione"
Aereo rimane impigliato nei cavi dell’alta tensione, due occupanti salvati dopo ore
Aereo rimane impigliato nei cavi dell’alta tensione, due occupanti salvati dopo ore
4.439 di Cronaca Estera
Palermo, due ragazzi travolti da un'onda su una scogliera. Salvati in extremis dalla Guardia Costiera
Palermo, due ragazzi travolti da un'onda su una scogliera. Salvati in extremis dalla Guardia Costiera
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni