Tragedia sfiorata a Mestre, a pochi passi da Venezia, dove un uomo di 37 anni ha accoltellato per strada il suocero che non voleva concedere alla figlia 22enne il permesso ad andare con il fidanzato in Sicilia dopo la riapertura dei confini regionali per l'emergenza Coronavirus. E' successo oggi intorno alle 12:50 in vicolo della Pineta a Mestre. La vittima, 47 anni, è stata condotta in gravi condizioni all'ospedale dell'Angelo dove è stato operato d'urgenza e, secondo fonti dei Carabinieri, non sarebbe in pericolo di vita. A quanto si apprende i rapporti tra i due non erano buoni da tempo e la decisione di partire alla volta dell'isola non appena le nuove disposizioni della fase 2 lo avessero permesso è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

Il 37enne è stato fermato dai militari, accorsi sul posto subito dopo il fatto, e portato in caserma.

In aggiornamento.