264 CONDIVISIONI
Coronavirus
20 Maggio 2021
08:36

Vaccini in vacanza, le Regioni scavalcano Figliuolo con accordi bilaterali

Molte regioni spingono per i Vaccini anti covid in vacanza per chi si sposta nel periodo estivo e alcune sono andate anche oltre scavalcando lo stesso Commissario Figliuolo con accordi bilaterali. È il caso di Liguria e Piemonte ma altre sono pronte a mobilitarsi anche se le difficoltà logistiche appaiono molto complesse per essere risolte in così poco tempo.
A cura di Antonio Palma
264 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Il vaccino in vacanza fuori regione, per il commissario straordinario all’emergenza covid, non si può fare. Secondo Figliuolo troppi sarebbero i problemi logistici e organizzativi per una simile impresa ma molte regioni non la pensano così e premono su Governo e struttura commissariale covid per arrivare a una soluzione, anche spingendosi in avanti e scavalcando lo stesso Generale con accordi bilaterali. È il caso ad esempio di Liguria e Piemonte, due regioni dove lo scambio di turisti è una costante e dove i due governatori hanno deciso di firmare un patto che prevede la vaccinazione in vacanza per i residenti di una delle due regioni che trascorreranno almeno una settimana nell’altra Regione.

Accordo tra Liguria e Piemonte per vaccino in vacanza

“Se uno viene a fare un weekend francamente è bene che lo faccia compatibilmente alle sue date di vaccinazione ma se qualcuno passa alcuni mesi o molte settimane in Liguria è evidente che avrà a disposizione il servizio sanitario. Ci siamo messi a disposizione per vaccinare le persone che stanno in Liguria e viceversa, Piemonte e Liguria sono due Regioni con un grande interscambio, quindi c'è volontà di collaborare” ha spiegato il Governatore ligure Giovani Toti. “È un accordo di reciprocità. Chi viene in vacanza nel periodo estivo per almeno una settimana e deve fare un richiamo del vaccino lo faremo noi ai liguri e i liguri ai piemontesi. Tra due regioni così prossime può essere una valida operazione per accelerare sulla campagna vaccinale anche nel periodo estivo” ha spiegato invece il governatore piemontese Cirio, aggiungendo: “Potrebbe essere replicato in altre regioni, ma ci vuole una situazione come quella tra il Piemonte e la Liguria, dove c’è un’omogeneità di scambi: i liguri sono i nostri sciatori, noi siamo i loro balneari”.

Il nodo delle forniture dei vaccini

L’accordo preliminare, che dovrà avere il via libera a livello nazionale, è solo l’ultimo tentativo di spingere Figliuolo ad accelerare almeno sulla seconda dose in vacanza per i turisti. Su questo punto spingono diverse regioni tra cui Puglia, Abruzzo, Lazio e Veneto che vorrebbe addirittura vaccinare i turisti stranieri. Come ha precisato Cirio, il tutto ruota però attorno agli spostamenti dei residenti e quindi alla reciprocità degli scambi che si ripercuote sulla disponibilità dei vaccini covid nelle singole regioni. Ogni regione infatti riceve consegne di fiale in base alla propria popolazione residente ma vaccinando i turisti e con dosi ancora scarse si rischia di fermare la vaccinazione per la popolazione locale. Una redistribuzione successiva potrebbe essere la soluzione ma appare estremamente difficile da poter attuare.

Magrini: "Campagna vaccinale deve prevalere sulle esigenze di vacanza"

Altra problematica potrebbe esserci sullo scambio di dati sui vaccinati in attesa di richiamo visto che al momento non c’è una piattaforma comune a tutte le Regioni. Problemi non insormontabili ma molto complessi da gestire in così poco tempo. “Le vaccinazioni di massa sono fenomeni complessi da governare e la libera scelta non è il principale criterio di adesione. Una buona e ordinata organizzazione della campagna vaccinale deve prevalere rispetto alle esigenze di vacanza” ha dichiarato il Direttore Generale dell’Aifa Nicola Magrini, aggiungendo: “Tutti vogliamo passare una migliore estate e avvicinarci progressivamente alla normalità ma ciò si potrà ottenere solo rispettando in modo ordinato i tempi previsti”.

264 CONDIVISIONI
26056 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni