450 CONDIVISIONI
9 Marzo 2021
20:36

Vaccini Covid Reggio Calabria, terminano le dosi Pfizer: caos con anziani assembrati dall’alba

Finiscono le dosi del vaccino Pfizer a Reggio Calabria e scoppia il caos, con anziani e malati assembrati dalle prime ore dell’alba. Con un cartello affisso all’ingresso del palazzo del Consiglio Regionale e con un megafono l’Azienda Sanitaria ha informato che erano possibile fare solo i richiami e ricevere Astrazeneca.
A cura di Susanna Picone
450 CONDIVISIONI
Foto da Facebook di Antonello Battaglia
Foto da Facebook di Antonello Battaglia

È polemica a Reggio Calabria sulle modalità di organizzazione per i vaccini anti-Covid. Stamane centinaia di persone – soprattutto anziani e malati che teoricamente dovrebbero poter accedere prima degli altri al vaccino – sono state costrette a tornare a casa dopo che per ore avevano aspettato il proprio turno. Con un cartello affisso all'ingresso del palazzo del Consiglio Regionale e una comunicazione arrivata a un certo punto con un megafono, l'Asp di Reggio Calabria durante la giornata ha fatto sapere alle tante persone assembrate dalle prime ore dell’alba che le dosi di vaccino anti-Covid Pfizer erano terminate e che sarebbe stato possibile procedere con il piano vaccinale solo per chi doveva fare il richiamo e per le persone idonee a ricevere il farmaco realizzato da AstraZeneca. Una notizia che, come si vede anche dalle immagini pubblicate dai quotidiani locali, ha creato caos e scompiglio, con tante persone assembrate al centro vaccinazioni di Palazzo Campanella ad aspettare il loro turno.

Caos e polemiche anche perché non è la prima volta che a Reggio Calabria si verificano problemi simili. Da giorni – la denuncia che arriva dal posto – gli anziani vengono rimandati e le liste di prenotazione continuano a essere improvvisate in mancanza del sistema di prenotazione on line che non è ancora effettivamente partito. Scene simili a quelle di oggi, con assembramenti di anziani e anche disabili in sedia a rotelle in attesa della somministrazione del vaccino, si sono registrate anche nei giorni scorsi. In questa situazione, intanto, è diventato operativo oggi l'ospedale dell'Esercito a Vaglio Lise di Cosenza riconvertito in centro vaccinale. Si partirà con 250 vaccinazioni al giorno e l'obiettivo di arrivare a 500. Visitando la struttura, il presidente della Regione Nino Spirlì ha assicurato che "le inoculazioni sono già aumentate, soprattutto negli ultimi giorni”. “Abbiamo avuto delle difficoltà ed è inutile negarlo, ma oggi si entra a regime grazie anche al lavoro dell’Esercito”, ha aggiunto. Difficoltà confermate dai dati della Regione: le dosi di vaccino somministrate finora sono 143.836 sulle 213.470 disponibili, pari al 67,4% che pongono la Calabria al terzultimo posto.

450 CONDIVISIONI
L'Ema avvia la revisione su vaccino Pfizer adattato a Omicron 4-5: arriverà in autunno
L'Ema avvia la revisione su vaccino Pfizer adattato a Omicron 4-5: arriverà in autunno
Quarta dose di vaccino Covid, come prenotare regione per regione
Quarta dose di vaccino Covid, come prenotare regione per regione
L'Ecdc dice che ricoveri e morti Covid aumenteranno in Europa:
L'Ecdc dice che ricoveri e morti Covid aumenteranno in Europa: "Quarte dosi agli over 60 subito"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni