12.221 CONDIVISIONI
21 Luglio 2022
11:11

Bussolengo, 37enne ucciso a coltellate dalla moglie: “L’ho colpito al cuore: mi tradiva e picchiava”

“Mi tradiva e mi picchiava, l’ho colpito al cuore”, così la 36enne Edlaine Ferreira ha confessato l’omicidio del marito ucciso a coltellate mentre dormiva a Bussolengo.
A cura di Chiara Ammendola
12.221 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Maltrattamenti, violenze e continui tradimenti. È questo il quadro che emerge dall'interrogatorio di Edlaine Ferreira, 36 anni, rea confessa dell'omicidio del marito, il 37enne Francesco Vetrioli. Ieri mattina la donna ha raggiunto il comando della polizia locale di Bussolengo, in provincia di Verona, raccontando quanto accaduto nella notte nel suo appartamento: “Ho ucciso mio marito”. Ad accoglierla il comandante dei vigili urbani, Mauro Antoniazzi, che dopo aver ascoltato la confessione ha poi seguito la donna nella casa di via San Valentino dove ha trovato il cadavere del 37enne.

Poco dopo sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Investigativo di Verona che hanno effettuato i rilievi sul posto, mentre la donna è stata portata in caserma dove è stata interrogata. I due si erano sposati con rito civile lo scorso aprile e stando a quanto si apprende non risulterebbero denunce né segnalazioni di maltrattamenti, ma Ferreira ha raccontato ai militari di essere vittime di continue violenze fisiche da parte del marito che lavorava come autotrasportatore. L'uomo inoltre l'avrebbe tradita in più di un'occasione tanto da scatenare le reazioni della donna che si sarebbe accanita contro di lui nella notte.

Il medico legale che ha effettuato una prima analisi sul cadavere dell'uomo ha riscontrato la presenza di più di una lesione provocata presumibilmente da un'arma bianca: accanto al corpo è stato rinvenuto anche un martello che la 36enne avrebbe usato per infierire sul marito ormai esanime. “L’ho colpito al cuore”, ha aggiunto Edlaine nel suo racconto. Secondo una prima ricostruzione, la donna ha colpito il coniuge nel sonno con un martello, poi, lo ha accoltellato, tre volte alle spalle e due volte al torace. Un fendente ha raggiunto l’uomo al cuore.

Un racconto, quello fornito dall'omicida, che dovrà essere oggetto di verifiche da parte degli inquirenti che stanno scavando nella passato della coppia ma soprattutto nel loro presente. “I vicini non sapevano – ha raccontato il vicesindaco di Bussolengo Giovanni Amantia – né i servizi sociali hanno mai avuto segnalazioni di dissapori o di problemi. Sono quelle situazioni in cui non si sa mai niente finché le situazioni non ‘scoppiano’ e precipitano”. Le indagini sono coordinate dal pm di turno Claudio Boranga.

12.221 CONDIVISIONI
Omicidio di Mattia Caruso, fermata la fidanzata: “L'ho ucciso io con una coltellata”
Omicidio di Mattia Caruso, fermata la fidanzata: “L'ho ucciso io con una coltellata”
Spinea, uccide la moglie a coltellate in casa poi veglia il corpo fino all'alba: arrestato
Spinea, uccide la moglie a coltellate in casa poi veglia il corpo fino all'alba: arrestato
Mattia Caruso ucciso dalla fidanzata Valentina, il migliore amico:
Mattia Caruso ucciso dalla fidanzata Valentina, il migliore amico: "Lei lo pestava, litigavano sempre"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni