Il Ministero della Difesa ha predisposto lo schieramento di quattro aerei da guerra AMX presso la base militare di Trapani Birgi. A renderlo noto è lo Stato Maggiore che spiega come la decisione "è maturata a seguito dei recenti sviluppi nell'area dei paesi del Nord Africa e del conseguente deterioramento delle condizioni di sicurezza". "Nell'ambito delle predisposizioni tese ad assicurare la sicurezza degli interessi nazionali nell'area del Mediterraneo Centrale – indica lo stato Maggiore – è stata incrementata la capacità di sorveglianza e acquisizione informazioni ridislocando, temporaneamente, 4 velivoli AMX del 51/o Stormo di Istrana (Tv) presso la base di Trapani Birgi in Sicilia".

Il provvedimento – prosegue la nota diramata dai vertici militari – si inserisce tra quelli adottati precedentemente "dal Governo nell'area mediterranea relative all'operazione ‘Mare Sicuro' posta in essere a tutela dei molteplici interessi nazionali e per assicurare coerenti livelli di sicurezza".

Va specificato, in ogni caso, che i quattro aerei schierati a Trapani per il monitoraggio della situazione Nord Africana, conosciuti come Ghibli, sono in assetto di ricognizione e non di bombardamento. Lo precisano fonti militari. Lo scopo è dunque quello di raccogliere il maggio numero di informazioni, verificare la situazione sul terreno e sul mare. Gli Amx si aggiungeranno al Predator, aereo senza pilota, operativo nell'ambito della missione ‘Mare Sicuro'.

E' del 2012 l'ultima missione di un certo rilievo degli Amx, dislocati anche in Afghanistan, dove in un'occasione sono stati impiegati in una missione di salvataggio di un convoglio statunitense nella regione sotto il controllo italiano. Un mezzo blindato Buffalo, franato in una scarpata, rimase bloccato per 5 giorni esponendo i marines agli attacchi talebani. Gli AMX ed i AgustaWestland AW129 Mangusta italiani bombardando i ribelli e consentirono agli statunitensi di salvarsi.